Lista delle cose utili o necessarie per la futura mamma nel 2° trimestre di gravidanza

Vestiti premaman

Il tuo ventre sta decisamente aumentando! E con il ventre anche le aspettative di un evento che cambierà la tua vita. È arrivato il momento di iniziare a prendere in considerazione i vestiti più adatti alle forme che stanno rapidamente cambiando, senza che questo significhi rinunciare al tuo stile.
Prima di acquistare un jeans o un vestito, valuta con attenzione come cresce il pancione per non  correre il rischio di trovarti con abiti che non puoi utilizzare. Ma non comprare nemmeno vestiti troppo grandi. Punta verso abiti studiati per la gravidanza che offrano un sostegno specifico, una buona traspirabilità, una buona resistenza. Tantissimi e svariati i  sono i modelli: a te la scelta!

Un buon riposo

Può succedere che il tuo sonno tardi a venire, ma non c’è proprio nulla di che preoccuparsi.
Segui alcune semplici ma efficaci raccomandazioni: non interrompere l’attività fisica, vai a dormire ed alzati la mattina regolarmente, evita la caffeina soprattutto nelle ore serali, limita l’ assunzione di acqua prima di coricarti, dormi con un cuscino tra le gambe. Una buona camomilla ti può aiutare; la valeriana invece non è consigliabile. E se proprio hai difficoltà, sono disponibili in commercio dei presidi come i tappi per le orecchie (così che rimarrai isolata dai suoni e dai rumori molesti), dei cuscini per il corpo e, nei casi di insonnia più persistenti,  dei farmaci (da assumere sotto il controllo del medico) idonei a concederti notti e riposi adeguati al tuo stato.

Sedia a dondolo/altalena

Il piacevole movimento di una sedia a dondolo o di una altalena, ha un’ottimo effetto rilassante per te e per il bambino nel grembo! Anche dopo il parto, allattare il bebè sulla sedia a dondolo, è un’esperienza unica e rilassante per entrambi: in aggiunta, un poggiapiedi o un morbido pouf per sollevare i tuoi piedi provati e gonfi a causa della gravidanza.

Libri sulla gravidanza

Un autore, John Medina, ha scritto due interessanti libri sui bambini, certamente utili ai genitori futuri (ed ai neo-genitori).

Il primo, “Naturalmente intelligenti “,  illustra in maniera semplice come lavora il cervello del bambino, e può rivelarsi utile al genitore che desideri stimolarlo a sviluppare le sue potenzialità.

Il secondo,  “ Il linguaggio segreto dei bambini. 1 – 3 anni”, è utile ai genitori per comprendere i comportamenti e per valutare al meglio le situazioni che si vengono ad incontrare nei primi importanti anni di vita dei bimbi.
Il tempo a disposizione di una prossima/neo mamma non è molto. Siamo in quella “ fase di mezzo “, preludio del periodo che porterà al lieto evento. Se lo hai pianificato con accurata lungimiranza, nel terzo trimestre potrai dedicare più tempo alla lettura di testi dedicati a gravidanza ed ai primi anni del tuo bimbo.

Indumenti per il bebè

Come resistere alla tentazione di acquistare qualche bel vestitino per il  bebè in arrivo ? Passare davanti al reparto od alle vetrine dei negozi specializzati in indumenti per la prima infanzia ti attrae irresistibilmente. Non devi resistere: prendere confidenza e fare un’accurata selezione delle qualità dei materiali e della marche degli articoli che andranno a formare il corredino ideale, ti potrà essere sarà utile a breve!
Considera che poi dovrai cambiare gli indumenti del tuo bimbo più volte ogni giorno. Perciò, scegli quelli più adatti al cambio del pannolino, quelli  più confortevoli, morbidi e privi  di  elementi o di cuciture che possano irritare la pelle.

Fasciatoio

Un corredino completo non può prescindere dal fasciatoio, il posto dove poter cambiare il pannolino del bimbo, un’azione che la mamma dovrà svolgere più volte al giorno, senza essere costretta a sforzare la schiena. Non solo un materassino morbido e confortevole su cui adagiarlo, ma un vero complemento d’arredo che, grazie ai cassetti e ripiani di cui è provvisto, consenta di avere in ordine e pronti per l’uso, pannollini, indumenti di ricambio, creme e tutto il necessario per l’ igene del bebè. Scegli il modello più rispondente alle tue particolari esigenze. Comunque,il fasciatoio con bagnetto è certamente quello più completo, ma devi avere a disposizione un certo spazio. Quello da vasca va posizionato nel bagno e può essere spostato con facilità. Se lo spazio in casa è poco, scegli un fasciatoio a scomparsa. Il classico fasciatoio può essere riutilizzaato dopo la crescita del bimbo. Tutti i fasciatoi devono rispondere a determinati criteri  quanto a qualità dei materiali e facilità del lavaggio di tutte le sue parti. La scelta è ampia,  e troverai di che soddisfare i tuoi gusti  anche in fatto di design.
Una passeggiata fuori casa col bimbo?  In queste circostanze un fasciatoio da viaggio è l’accessorio ideale in quanto  è pratico, leggero ed è utile per cambiare il pannolino nel massimo comfort.

Culla e materasso

In cima alla lista delle cose utili o necessarie non può che trovarsi la culla, il posticino dove ogni giorno trascorrerà tante ore. E’  certo possibile orientarsi verso un lettino (che, però, deve essere adatto allo scopo), o  verso una carrozzina (una soluzione  è poco pratica), ma la scelta migliore è senza dubbio una culla studiata per la specifica funzione di ospitare il tuo piccolino nei suoi primi 6 – 9 mesi di vita. Come per tutti gli articoli della prima infanzia, optare per i marchi conosciuti è garanzia di affidabilità. Ad ogni modo, quando devi decidere, verifica  che i materiali – naturali e/o atossici- siano  innocui se rosicchiati o ingeriti dal bimbo; che la struttura non abbia spigoli e fessure,che  abbia delle sponde adeguate, che sia solida,  e che il meccanismo di dondolio sia sicuro. E non sottovalutare neppure il suo peso e la sua trasportabilità, così da poterla spostare da una stanza all’ altra agevolmente. Modello tradizionale o design d’avanguardia? : a te la scelta!
E nella culla  dovrà trovar posto il materasso. solitamente è in gommapiuma, ma sono disponibili anche dei materassi in lattice dalle prestazioni e prezzo superiori.

Attenzione alle caratteristiche del materasso: deve essere piuttosto rigido e traspirante.

Articolo aggiornato il: giugno 28, 2017 at 22:11 pm

Articoli e approfondimenti