Vai al testo
Gravidanza 360° logo

Blastocisti: cos'è

Blastocisti, morula, impianto: sono termini medici che potresti sentire pronunciare dal tuo ginecologo o qualora decidessi di intraprendere un percorso di procreazione medicalmente assistita. In questo articolo cerchiamo di capire cos' è e come si forma la blastocisti.

Blastocisti

Blastocisti

Una blastocisti è un embrione di 5/6 giorni con una struttura cellulare complessa costituita da circa 200 cellule. Lo stadio di blastocisti è lo stadio di sviluppo, successiva alla fase della morula, e antecedente all'impianto dell'embrione nell'utero materno.

Questa struttura cellulare si caratterizza per due aree che definiscono chiaramente la qualità dell'embrione e le sue opzioni per impiantarsi e ottenere una gravidanza:

  • La prima è la massa cellulare interna (ICM). che è un gruppo di cellule che si trovano all'interno della blastocisti o cavità che darà origine al feto.
  • la seconda è uno strato di cellule epiteliali che ricopre il blastocele, chiamato trofoectoderma (TE), che darà origine ai tessuti extra-embrionali (placenta e membrane amniotiche).

blastocisti

fonte: uncfertility.com

Come si forma la blastocisti nella fecondazione naturale

La fecondazione del ovocita presente nelle ovaie con lo spermatozoo porta alla formazione iniziale del cosiddetto zigote, una cellula caratterizzata da un nuovo patrimonio genetico che è il risultato della fusione di quello dei due genitori.

Dallo zigote si ottiene dapprima un embrione, composto da cellule ben riconoscibili e contabili, e successivamente, con l’aumentare delle divisioni cellulari, un embrione più grande, detto blastocisti. Per la verità esiste una fase intermedia, di passaggio, tra zigote e blasticuste chiamata morula.

Nell'essere umano la formazione di blastocisti inizia circa 5 giorni dopo la fecondazione, quando nella morula si apre una cavità piena di liquido. La blastocisti umana è composta da 70-100 cellule

Come si forma la blastocisti nella fecondazione in vitro

In un ciclo di fecondazione in vitro una blastocisti si forma in un sistema di coltura in un laboratorio. Le uova vengono recuperate dalle ovaie di una donna, fecondate con lo sperma e viene creato un embrione.

L'embrione si divide e moltiplica le sue cellule in 5-6 giorni per diventare una blastocisti. Gli embrioni che sopravvivono a questo stadio di sviluppo hanno un alto potenziale di impianto una volta trasferiti nella cavità uterina.

Bibliografia
1. Fondazione Cesare Serono. Trasferimento dell’embrione: è meglio trasferire allo stadio di embrioni o di blastocisti? - Fondazione Merck Serono. Fondazione Merck Serono. Published March 15, 2018. Accessed September 9, 2021. https://www.fondazioneserono.org/fertilita/ultime-notizie-fertilita/trasferimento-dellembrione-e-meglio-trasferire-allo-stadio-embrioni-blastocisti/ 2. Fertilitypedia - Blastocyst. Fertilitypedia.org. Published 2021. Accessed September 9, 2021. https://fertilitypedia.org/edu/reproductive-cells/blastocyst
A cura di: Adele Paparotti
Ultima revisione dell'articolo: 2022-05-02