Calcolo del periodo fertile

Con il seguente calcolatore di ovulazione che abbiamo realizzato per te puoi calcolare i tuoi giorni fertili.

Inserisce l’ultima data del tuo periodo mestruale:

/ /

La lunghezza abituale del tuo ciclo:

ATTENZIONE: Questo strumento non può e non deve essere usato per prevenire la gravidanza. Gravidanza 360° non si assume alcuna responsabilità per l’uso del calcolatore.

Come viene fatto il calcolo del periodo fertile

Il calcolo si basa sul metodo di Ogino-Knaus, che è un metodo probabilistico, ovvero calcola delle probabilità.

Il periodo fertile coincide con l’ovulazione (che di solito si verifica 14 giorni prima delle mestruazioni, ma non tutte le donne hanno un ciclo di 28 giorni) ovvero il periodo in cui l’ovocita, sotto lo stimolo degli ormoni femminili matura e viene rilasciato nella tuba di Falloppio dove, se incontrerà gli spermatozoi, potrà essere fecondata.

Se hai un ciclo molto variabile, il periodo di probabile ovulazione calcolato in tale modo diventa per forza inaffidabile.

In ogni caso esistono dei metodi più precisi, ma ma più complessi per calcolare l’ovulazione ovvero il periodo fertile:

  • il metodo della temperatura basale – la temperatura basale è la temperatura che viene misurata in condizioni basali, ovvero la mattina appena svegliata. Come sicuramente sai che un cambio di temperatura molto spesso è indice di uno squilibrio fisiologico. Le ragioni di questo squilibrio tuttavia possono essere molte (infezioni in corso, stress, il cibo che si è mangiato, ecc) e non necessariamente legate alle variazioni di progesterone. Per la misurazione della temperatura basale esistono dei semplici termometri (noi consigliamo quelli digitali) che possono essere acquistati in farmacia o parafarmacia per pochi euro;
Safety spa TERMOM.Ginecologico SAFETY
Safety spa TERMOM.Ginecologico SAFETY / Venduto da: Farmacia Rocco a 18,23 Euro
  • i test di ovulazione – i test di ovulazione permettono di prevendere l’ovulazione in anticipio. Ne esistono di diversi tipi. Alcuni misurano solo la quantità di ormone LH, altri anche quella di estadiolo. Diversi tipi di test hanno delle modalità di utilizzo e forniscono delle informazioni e un tempo di “preavviso” sull’inizio dell’ovulazione diversi. Qualunque sia il test di ovulazione che decidi di acquistare è importante che tu ne legga attentamente le modalità di utilizzo.
  • il metodo del muco cervicale –  I cambiamenti del muco riflettono le fluttuazioni ormonali e, grazie ad essi, si può determinare quando avviene l’ovulazione;
  • il metodo della posizione dellla cervice – la posizione della cervice varia a seconda dei cambiamenti ormonali che avvegnono durante il ciclo mestruale. Imparare a riconoscere questi cambiamenti permette di riconoscere i giorni fertili.

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sull’ovulazione ti rimando al nostro articolo precedente, che trovi qui.

Articolo aggiornato il: giugno 14, 2017 at 10:31 am

Articoli e approfondimenti



Sponsorizzati