Cannabis in gravidanza

Pubblicità

Cos'è la cannabis? #

La cannabis (droga, ganja, hashish, marijuana, erba, erba) è una droga ricreativa che viene spesso fumata con il tabacco. La cannabis contiene oltre 100 sostanze chimiche, molte delle quali possono attraversare la placenta e raggiungere il bambino nell'utero.

È sicuro usare la cannabis in gravidanza? #

Ci sono prove che suggeriscono che l'uso di cannabis durante la gravidanza può aumentare la possibilità di avere un bambino prematuro e/o di basso peso alla nascita e potrebbe influenzare l'apprendimento e il comportamento a lungo termine di un bambino. La cannabis viene spesso mischiata con il tabacco da fumo e il fumo di tabacco durante la gravidanza è stato fortemente collegato a determinati problemi di gravidanza

Le donne incinte dovrebbero quindi evitare l'uso di cannabis. Parla con il tuo medico o l'ostetrica se hai bisogno di aiuto per farlo.

Cosa succede se ho già usato cannabis durante la gravidanza? #

A causa dei possibili problemi sopra descritti, una volta che sai di essere incinta, la cosa migliore che puoi fare per sostenere il benessere del tuo bambino è evitare qualsiasi ulteriore uso di cannabis.

L'uso di cannabis durante la gravidanza può causare difetti alla nascita? #

Fino a quando non verranno raccolte ulteriori informazioni scientifiche, non possiamo dire con certezza se l'uso di cannabis in gravidanza potrebbe causare difetti alla nascita nel bambino. Gli studi hanno identificato possibili collegamenti tra l'uso di cannabis in gravidanza e un tipo specifico di difetto cardiaco chiamato difetto del setto ventricolare, e anche la gastroschisi (in cui alcuni degli organi interni del bambino sporgono attraverso uno spazio nell'addome). Tuttavia, solo un piccolo numero di donne in gravidanza che usano cannabis ha dato alla luce bambini con questi difetti alla nascita, quindi sono necessarie ulteriori ricerche per confermare questi risultati e per escludere collegamenti con altri tipi di difetti alla nascita che non sono stati ancora studiati.

Il fumo di tabacco in gravidanza è stato collegato a una serie di diversi tipi di difetti alla nascita e quindi fumare cannabis mescolata con tabacco può aumentare la possibilità di questi difetti alla nascita nel bambino.

L'uso di cannabis in gravidanza può causare aborto spontaneo? #

Il piccolo numero di studi effettuati finora non suggerisce un legame tra l'uso di cannabis in gravidanza e l'aborto spontaneo. Il fumo di tabacco in gravidanza è stato tuttavia collegato a una maggiore possibilità di aborto spontaneo. Le donne che fumano cannabis mescolata con tabacco possono quindi avere maggiori probabilità di avere un aborto spontaneo rispetto alle donne non fumatrici.

L'uso di cannabis in gravidanza può causare la morte in utero? #

Tre studi hanno tutti dimostrato un possibile legame tra l'uso di cannabis in gravidanza e la morte in utero. Tuttavia, in almeno uno di questi studi, la maggior parte dei consumatori di cannabis aveva anche fumato tabacco (il che di per sé aumenta il rischio di natimortalità). Non era quindi possibile dire se l'aumento della probabilità di natimortalità fosse dovuto alla cannabis stessa.

L'uso di cannabis in gravidanza può causare parto prematuro e basso peso alla nascita? #

Ci sono alcune prove che le donne che usano cannabis in gravidanza possono avere maggiori probabilità di avere un parto prematuro e un bambino di basso peso alla nascita. Tuttavia, non è chiaro se questi effetti siano causati direttamente dalla cannabis o possano essere dovuti al fumo di cannabis mescolata con tabacco, poiché il fumo di tabacco durante la gravidanza è stato fortemente collegato a questi esiti della gravidanza.

L'uso di cannabis in gravidanza può causare altri problemi di salute al bambino? #

Sintomi di astinenza alla nascita (astinenza neonatale) #

Si pensa che i sintomi da astinenza si manifestino quando il corpo del neonato deve adattarsi a non ricevere più determinate sostanze attraverso la placenta. L'astinenza neonatale può essere pericolosa per il bambino se non trattata.

Ci sono alcune prove che i bambini esposti alla cannabis mentre erano nel grembo materno possono essere a maggior rischio di sintomi di astinenza alla nascita. Se hai usato cannabis nelle settimane precedenti il ​​parto, è quindi importante che il tuo medico e l'ostetrica ne siano consapevoli poiché il tuo bambino potrebbe richiedere un attento monitoraggio e/o un trattamento di supporto per alcuni giorni dopo la nascita.

Problemi di apprendimento o comportamentali #

Il cervello di un bambino continua a svilupparsi fino alla fine della gravidanza. È quindi possibile che l'esposizione a determinate sostanze in qualsiasi fase della gravidanza possa avere un effetto duraturo sull'apprendimento o sul comportamento del bambino.

Gli effetti della cannabis sull'umore e sulle emozioni sono dovuti al fatto che colpisce il cervello. Ci sono quindi preoccupazioni che l'uso di cannabis durante la gravidanza possa avere effetti duraturi sul cervello in via di sviluppo del nascituro.

Diversi studi hanno dimostrato che i bambini le cui madri hanno usato cannabis durante la gravidanza hanno maggiori probabilità di avere problemi di pensiero, apprendimento e comportamento, rispetto ai bambini le cui madri non hanno usato cannabis.

Studiare se i bambini che sono stati esposti a una particolare sostanza nell'utero hanno maggiori probabilità di avere problemi con il loro apprendimento o comportamento può essere difficile. Gli studi spesso non indagano sugli stessi problemi e quindi i risultati possono essere difficili da confrontare. Inoltre, alcuni mettono alla prova i bambini solo quando sono piccoli, quindi non sappiamo se "crescono" da eventuali problemi osservati o se mostrano più problemi con il loro apprendimento o comportamento man mano che invecchiano. Infine, spesso non è possibile separare gli effetti dell'esposizione alla cannabis nell'utero dall'esposizione e da altri fattori nell'ambiente domestico dopo la nascita che possono anche influenzare l'apprendimento e il comportamento. Sono quindi necessarie ulteriori ricerche sui potenziali effetti dell'uso di cannabis durante la gravidanza sull'apprendimento a lungo termine e sullo sviluppo del bambino.

Il mio bambino avrà bisogno di un monitoraggio extra durante la gravidanza? #

Come parte della loro cura prenatale di routine, alla maggior parte delle donne verrà offerta una scansione a circa 20 settimane di gravidanza per cercare difetti alla nascita e controllare la crescita del bambino.

L'uso di cannabis durante la gravidanza normalmente non richiede un monitoraggio extra del tuo bambino, anche se se sei un utente pesante la crescita e il benessere del tuo bambino potrebbero dover essere monitorati più da vicino.

Ci sono rischi per il mio bambino se il padre fuma? #

Nessuno studio ha studiato specificamente se la cannabis usata dal padre può danneggiare il bambino attraverso gli effetti sullo sperma, tuttavia la maggior parte degli esperti concorda sul fatto che ciò sia molto improbabile. Sono necessarie ulteriori ricerche sugli effetti dell'uso di droghe e medicinali negli uomini intorno al momento del concepimento.

Se il padre del bambino (o qualsiasi membro della famiglia di una donna incinta) fuma cannabis, il fumo passivo dall'aria può potenzialmente essere una fonte di esposizione. Idealmente, una donna incinta dovrebbe evitare di respirare la cannabis e/o il fumo di tabacco di altri, così come non usare la cannabis stessa.

Con chi posso parlare se ho domande? #

In caso di domande relative alle informazioni contenute in questo foglio illustrativo, discuterne con il proprio medico curante.

Riferimenti bibliografici
  1. bumps - best use of medicine in pregnancy. Medicinesinpregnancy.org. Published 2018. Accessed August 24, 2021. https://www.medicinesinpregnancy.org/Medicine--pregnancy/Use-of-cannabis-during-pregnancy/

Altri lettori anno trovato interessanti anche i seguenti articoli:

Di: Adele Paparotti / Pubblicato: