Culla del bimbo – come sceglierla

La culla è uno dei primi accessori per neonati, che dovrai acquistare per il tuo bambino. Infatti, servirà ad accoglierlo sin dal suo  (e tuo) rientro dall’ospedale e, solitamente, verrà  utilizzata fino a che  sarà al suo  6° – 9° mese.

culla-bimbo

Perché una culla

Essendo piccola e raccolta, da al bebé quel senso di sicurezza e protezione di cui ha bisogno nei sui primi mesi di vita (non dovete dimenticate infatti che, per ben nove mesi, è stato nel “piccolo e raccolto” pancione della mamma).  Perciò,  la culla è l’ambiente ideale per il bambino, mentre il   lettino per il neonato  non gli da la stessa sensazione.

A differenza di un lettino,  una  culla può essere facilmente sposta da una stanza all’altra, e ciò ti rende più facile seguire da vicino il bambino senza per forza dover ricorrere ad un baby monitor. Inoltre, all’occorrenza, di notte la culla puòessere spostata vicino al tuo  letto.

Quale culla scegliere

Se avete  in mente una classica culla di legno, come quella  in cui  probabilmente  avete dormito quando  voi eravate  neonate/i, sappiate che col tempo le culle sono molto cambiate. Quelle del nuovo millennio, vibrano, dondolano, si possono ruotare e girare e, ovviamente, sono dotate di ruote per facilitarne lo spostamento, e si possono  anche attaccare il lettone per darvi la possibilità di dormire “assieme ” al vostro bebé, unendo la sua culla al vostro lettone ( cioè di quello che in inglese viene definito il «co-sleeping») .

Esistono  poi anche le apposite culle da viaggio, che possono essere piegate e riposte in comode borse: grazie ad essere potrete trasportare il bebé da un’abitazione all’altra (da casa vostra a quella dei  vostri genitori, ad esempio) senza sacrificare la qualità del sonno del bebé. Negli ultimi anni queste culle sono diventate molto popolari.

La sdraietta come culla

Alcune neo-mamme si chiedono se la sdraietta possa essere un valido sostituto alla culla. Dopo tutta la sdraietta è un’incrocio tra una culla ed un dondolo.

Senza considerare il fatto che alcuni tipi di  sdraiette permettono al bebé di stare anche in una posizione orizzontale mentre altri non lo consentono, c’e’ da dire che le sdraiette sono meno sicure di una culla e che, comunque, non offrono  al bambino quell’ambiente raccolto e riparato che  solo una culla è in grado di offrire.

Il lettino culla

Se l’idea di mettere il bebé a «nanna» in un lettino troppo grande non dovesse piacervi, ma vi sembrasse eccessivo acquistare una culla nuova  solo per qualche mese,  non siete i soli. Infatti, qualcuno ha pensato  bene di progettare una  «culla lettino», cioè un lettino con la possibilità di restringere la zona a disposizione del neonato grazie ad un’inserto.

La culla lettino  rappresenta chiaramente una soluzione di compromesso, che offre parecchi inconvenienti (in termini di maneggevolezza) soprattutto nei primi mesi di vita del bimbo.

Similmente, in commercio esistono anche dei  riduttori per il lettino, che possono essere acquistati come opzione al lettino.

Culle per bambini in commercio

Come detto, in commercio si trovano  culle di ogni tipo e di ogni prezzo di molte marche più o meno note. La scelta  di quella più adatta non è sempre agevole. Potreste trovare utili le seguenti nostre segnalazioni