Escherichia coli in gravidanza

La più comune delle infezioni che puoi contrarre durante la gravidanza è un’infezione del tratto urinario (UTI). Nella maggior parte dei casi, il colpevole è l’Escherichia Coli.

Escherichia coli in gravidanza

Escherichia Coli, o E-coli, è un batterio naturalmente presente nel tuo intestino e nella tua vagina, ed è solitamente innocuo. Il problema sorge quando esso si sposta in luoghi dove non dovrebbe stare, come il tuo stomaco o i tuoi reni. Inoltre, ci sono diversi tipi di batterio E-Coli, e alcuni di essi possono essere pericolosi. In alcune circostanze potrebbero causare infezioni, le quali possono essere rischiose durante la gravidanza.

Mentre alcune forme di E-Coli sono già presenti nel tuo corpo, ci sono altre fonti che possono introdurre il batterio nel tuo organismo:

  • Frutta e verdura crude, specialmente quando non vengono lavate bene.
  • Cane contaminata o cotta male.
  • Feci umane e animali.
  • Acqua proveniente da piscine non trattate con cloro o infette.
  • Acqua di rubinetto contaminata e non purificata, specialmente se venuta a contatto con acque di scolo o acque per uso agricolo.
  • Latte non pastorizzato. Un animale infetto può trasmettere il batterio al latte.
  • Succhi di frutta non pastorizzati.

E-Coli si può anche trasmettere per contatto diretto. Se una persona ha il batterio sulle mani e ti tocca, può trasmettertelo.

Se vieni infettato da un altro tipo di batterio, dovresti prestare attenzione ai seguenti sintomi:

  • Diarrea, a volte accompagnata da sanguinamento.
  • Crampi e dolore allo stomaco.
  • Nausea e vomito.
  • Sensazione di dolore o bruciore mentre si urina.
  • Infezioni ai reni, i quali possono deteriorarsi e portare a insufficienza renale.
  • Debolezza e disidratazione. A causa della diarrea e del vomito, ti sentirai debole e disidratata. Questo può avere conseguenze sul tuo bambino causando un parto prematuro.

Nella maggior parte dei casi, è difficile capire che l’infezione è presente, poiché i sintomi possono essere confusi con qualcos’altro. Ciò rende più difficile controllare l’infezione nel suo stadio iniziale. Se accusi i sintomi di un’infezione da E. Coli, un medico potrà esaminare un campione delle tue feci. La maggior parte delle persone in salute guarisce in un paio di giorni senza bisogno di antibiotici o di farmaci da banco per fermare la diarrea.

Non è stato stabilito che l’infezione venga trasmessa al feto attraverso la placenta, perciò essa non ha alcun effetto diretto.

Il batterio che si trova nella vagina può essere trasmesso durante il parto. Perciò, se hai avuto un’infezione da E. Coli durante la gravidanza, i medici esamineranno il tuo bambino alla ricerca di infezioni.

In caso tu presenti sanguinamenti o crampi intensi, chiama immediatamente il tuo medico. Questi sintomi, in caso si aggravassero, potrebbero anche causare un aborto.

Si possono prescrivere antibiotici per trattare l’infezione. Alcuni di questi farmaci non sono però sicuri per il tuo bambino, specialmente nell’ultimo trimestre. Si consiglia di consultare un medico.

Se noti qualcuno dei sintomi descritti sopra, o hai la febbre, consulta il tuo medico. E’ sempre meglio fare un esame e assumere i farmaci nel momento giusto. Uno dei modi più semplici per rimanere sana durante la gravidanza è assicurarti di vivere sempre in un ambiente pulito, e cercare di mangiare il più possibile pietanze preparate in casa.

Articolo aggiornato il: marzo 25, 2017 at 16:33 pm

Articoli e approfondimenti