lettino da viaggio

Il lettino da viaggio pieghevole: come scegliere il migliore, per te e per il neonato

Scritto da Aida. Ultimo aggiornamento:

Il lettino pieghevole è un alleato prezioso non solo in occasione di mete lontane, ma anche quando per svariati motivi si rende necessario lasciare i bambini dai nonni i quali magari non hanno lo spazio sufficiente per culle o per letti veri e propri.

Oppure per quando va ad una cena a casa di qualcuno che non ha figli, e non ha quindi un posto adeguato dove far dormire un bambino lasciando che i genitori si godano un’ora di chiacchiere.

Link sponsorizzati

Sotto questo profilo, in tutte queste circostanze un lettino pieghevole si rivela per i genitori una sorta di “salvavita”!

lettino da viaggio

Perché potrebbe esser utile un lettino da viaggio

Il lettino da viaggio è, come abbiamo detto, un’alternativa alla culla o al lettino di casa del bambino, quando si ha la necessità di farlo dormire fuori casa in un posto non attrezzato per accogliere dei bambini.

Permette in buona sostanza di gestire ovunque il momento del suo sonno, come se si fosse a casa propria.

Il loro punto di forza è dato  dal fatto che hanno delle strutture, leggere, facilmente montabili e scomponibili o comunque pieghevoli, facili da trasportare ovunque, in tutte le occasioni in cui si va fuori casa.

Link sponsorizzati

Dal momento che il mercato offre tantissimi modelli, e dal momento che si tratta di un oggetto le cui qualità e sicurezza non vanno trascurate, potrà esservi utile la breve guida all’acquisto che ora vi presentiamo affinché possiate fare la scelta giusta per le vostre necessità e stili di vita.

Le cose da valutare per scegliere il lettino da viaggio

In commercio ci sono tante tipologie di lettini da viaggio, che possono differire per dimensioni e per numero di accessori. Alcuni lettini sono dotati del kit doppia altezza, e di un vasto insieme di elementi aggiuntivi che ne migliorano le funzionalità.

Fatte queste premesse, vediamo ora quali sono le cose più importanti da considerare.

la struttura

La differenza più rilevante tra i vari modelli di lettini, dipende dalla solidità e dalla robustezza della loro struttura, che deve essere calibrata in base all’età.

I bambini piccoli infatti si  muovono poco durante il sonno: per loro quindi potrebbero andare bene anche delle strutture meno solide.

Man mano che crescono però, avranno bisogno di lettini più robusti.

Il consiglio è quindi di considerare in sede d’acquisto quanto tempo pensate di aver bisogno del lettino, perché bambini di due o tre anni hanno la necessità di una maggiore stabilità.

Link sponsorizzati

Eventualmente, per evitare di fare una spesa extra, potete optare fin dall’inizio per un modello che sia in grado di supportare fino a 20 chili, che quindi potrà servire per diverso tempo.

La struttura è comunque uno dei principali elementi da valutare al momento dell’acquisto: i modelli più comuni si distinguono per avere la classica forma a parallelepipedo, simile a quella del box.

Ma esistono anche lettini da viaggio più originali, a forma di tenda da campeggio, oppure a forma di culla, pensati proprio per i lattanti.

gli accessori utili

In generale, per chi cerca un lettino da utilizzare sopratutto in vacanza o in lunghi fuori casa, sono più adatti i modelli più essenziali, quelli che si aprono e si chiudono con pochi passaggi.

I modelli dotati di tanti accessori sono invece più adatti a chi ne deve fare un’utilizzo più frequente, magari lasciandolo in pianta stabile a casa dei nonni.

l’ingombro del lettino

L’ingombro del lettino -aperto e chiuso – è un’altra caratteristica che dev’essere valutata con attenzione, soprattutto da parte di chi ha in animo di usarlo prevalentemente in viaggio.

Non solo il lettino deve risultare adeguato per lo spazio che andrà ad occupare in casa, ma deve anche entrare comodamente nel bagagliaio della macchina.

Link sponsorizzati

la sua praticità

La praticità di utilizzo, deve essere un’altra caratteristica imprescindibile per il lettino da viaggio.

Valutate perciò bene la possibilità di doverlo “gestire” da soli in autonomia, perché potreste non trovarvi sempre ad avere il coniuge che vi aiuta.

Soprattutto assicuratevi che le istruzioni per il suo utilizzo siano chiare ed inequivocabili. Altrimenti potreste trovervi ad aver a che fare con un cubo di Rubik e il bambino urlante allo stesso tempo.

il suo peso

Valutate bene il suo peso, perché probabilmente il lettino non sarà l’unico oggetto del bambino che porterete con voi.

Non è davvero piacevole dover spostare un lettino troppo pesante, dopo aver scaricato passeggini, valigie e quant’altro.

Di norma, i lettini delle principali marche si attestano attorno ai 10 chili, ma esistono anche modelli più leggeri, inferiori agli 8 chili.

Prima di procedere all’acquisto, assicuratevi di aver valutato bene anche questo elemento.

Link sponsorizzati

la manutenzione del lettino

La manutenzione del lettino, in termini di pulizia è altrettanto importante: infatti è facile che bambini piccoli possano sporcare non solo il lenzuolino, ma anche la struttura del lettino.

Un modello rivestito con delle superfici facili da pulire è sicuramente la scelta migliore.

la sicurezza del bambino

La sicurezza, infine, è un parametro su cui è bene non scendere a compromessi.

Le aziende produttrici più affidabili, forniscono sulla scheda del prodotto con i risultati dei test di stabilità frontali e laterali, con la garanzia che il lettino non si rovescerà anche quando i bimbi più grandi dovessero muoversi molto o tentare di uscire.

I bordi del letto dovrebbero essere realizzati a prova di morso, per cui dovrebbero essere privi di ftalati, e privi di sostanze chimiche tossiche pericolose per la salute dei più piccoli.

I migliori lettini da viaggio comunque di norma sono accompagnati da una certificazione di qualità internazionale, dove si attesta che i materiali utilizzati ed il prodotto finale sono stati testati sotto ogni profilo.

I migliori lettini da viaggio: alcune offerte del mercato

Online è possibile trovare una grande varietà di modelli di lettini da viaggio.

Link sponsorizzati

Tra i tanti, noi ci sentiamo di sottoporre alla vostra attenzione i seguenti modelli che complessivamente considerati ci paiono particolarmente interessanti.

Lettino da viaggio Hauck 604038 Dream’n Play

hauck 604038

Il lettino Dream’n Play è un pratico lettino da viaggio, dotato di oblò laterali, che si apre e si chiude in un attimo.

Perfetto per i viaggi e le vacanze della famiglia. Unisce comfort e sicurezza. Una volta chiuso, occupa pochissimo spazio (23x24x76).

E’ dotato di molti accessori che ne rendono l’utilizzo semplice e davvero pratico: un secondo piano, un fasciatoio, un materassino per il lettino, un porta-pannolini.

Lo si lava a mano con acqua fredda e sapone neutro.

E’ perfetto per bambini dai 0 a 3 anni.

Lettino da viaggio pieghevole Froggy

lettino da viaggio froggy

Il lettino da viaggio pieghevole della Froggy ha un meccanismo facile da usare. E dotato di ruote con blocco.

Ha dimensioni compatte, ed una comoda borsa dove riporlo una volta chiusa: è praticamente il lettino ideale per i viaggi e le vacanze.

La rete di sicurezza, posta ai lati della struttura e sulla testata, assicura un’ottima aerazione all’interno, quindi ideale per le gite estive.

I bordi imbottiti e gli angoli stondati, garantiscono la massima sicurezza anche per i bambini più grandi. Il rivestimento in nylon rende il tutto lavabile, per una massima igiene.

Nella confezione d’acquisto é inclusa una serie di accessori che rendono Froggy particolarmente funzionale: inserto per lettino, fasciatoio, materasso, borsa da trasporto e arco con stelle colorate, per intrattenere i più piccoli.

Lettino Deryan BabyBox

deryan inbb infant

Deryan BabyBox è un lettino da viaggio compatto di tipo pop-up: ovvero basta estrarlo dalla confezione, e la sua particolare struttura, resistente ed elastica, si apre da sola, prendendo la forma di una piccola tenda.

Con due soli chili di peso, rappresenta la soluzione ideale per gli amanti dei viaggi spartani, tipo campeggio in tenda.

Il lettino pieghevole Deryan, alla leggerezza abbina anche protezione, grazie ad uno schermo contro il sole e gli insetti garantito dalla sua particolare forma.

Grazie alle sue dimensioni, è perfetto come lettino per riporre bambini di pochi mesi praticamente ovunque.

Istruzioni sul come utilizzare un lettino

Un lettino  da viaggio è di per sé piuttosto semplice da usare; viene di norma venduto all’interno di una confezione che ne permette il trasporto (una borsa, una sacca, magali l’imballo stesso) in maniera agevole, borsa che contiene -la struttura del letto -un materassino a misura – eventualmente una retina per riparare il bambino dagli insetti (opzionale).

Sebbene la sua funzione sia sempre la stessa, le sue modalità di utilizzo variano da modello a modello, anche perché diverse possono essere sono le modalità d’apertura e di chiusura.

Le operazioni per l’apertura del lettino

  • Quando sono chiusi, di norma la maggior parte dei lettini ha un materasso  che li avvolge.
  • Perciò, la prima cosa da fare è di togliere il materasso che lo avvolge, solitamente  legato con dei ganci in velcro.
  • A questo punto, si apre il lettino e si afferrano le sponde laterali e poi si allontanano i quattro angoli del lettino.
  • Dopo di che, si alzano le sponde laterali del lettino e le si bloccano.
  • A questo punto, premendola all’ingiù si abbassa la parte centrale del lettino, e la struttura è pronta per l’utilizzo.
  • Prima di metterci dentro il bambino per dormire, potrete scegliere se inserirvi il materasso in dotazione, oppure se aggiungervi un materassino più imbottito.

quelle per la sua chiusura

  • Per chiudere il lettino, si fanno le stesse operazioni a ritroso.
  • Prima va tolto il materasso e poi sbloccata la parte centrale.
  • A questo punto il lettino si chiude leggermente su se stesso, ma occorre far ancora scattare le sponde, alzandole leggermente verso l’alto, per far si che si richiudano su loro stesse.
  • Una volta che le sponde si sono riavvicinate, col materasso in dotazione si può richiudere il lettino riagganciando le chiusure in velcro che quindi lo terranno chiuso su se stesso.

le chiusure di sicurezza

  • Alcuni lettini hanno delle chiusure di sicurezza che si sganciano con dei bottoni, oppure con delle levette di aggancio.
  • Altri invece, hanno un sistema di bloccaggio a molla che scatta con un click quando l’incastro ha raggiunto la sua posizione.
  • Tutti questi blocchi, di solito sono nascosti nella parte alta della struttura, sotto l’imbottitura protettiva, di modo che muovendosi o alzandosi in piedi, il bambino non li faccia scattare accidentalmente.
  • Tutto questo chiaramente per la sicurezza del bambino che dorme all’interno della culla: bloccando la struttura, questa resterà aperta e non si chiuderà su se stessa.

Prodotti che potrebbero interessarti

Contenuti corrispondenti

Link sponsorizzati
8

Restiamo in contatto

Lasciaci la tua email e la sua data di nascita prevista.

Ti terremmo aggioranta ed informata su quello che ti aspetta settimana per settimana