Menarca, le prime mestruazioni

Con il termine menarca ci si riferisce al primo ciclo o alla prima mestruazione, un evento che nella maggior parte dei casi si verifica tra i 10 e i 16 anni. I sintomi includono un leggero sanguinamento, i crampi e gli sbalzi d'umore. Questo evento segna un'importante pietra miliare della vita della donna: l’inizio della fase in cui è in grado di rimanere incinta.

Menarca, le prime mestruazioni
Di A. Paparotti •  Aggiornato: 01/03/23 •  8 min di lettura

Dal greco menòs, “mese”, e archè “inizio”, il menarca è definito come il primo periodo mestruale in un’adolescente di sesso femminile. Si tratta di un traguardo importante che segna l’inizio della fertilità: l’inizio dell’attività ovarica e della vita riproduttiva della donna.

Avere il ciclo significa essere fisicamente in grado di rimanere incinta e avere un bambino, a meno che condizioni di salute lo impediscano.

Chiunque abbia l’apparato riproduttore femminile – quindi: vagina, utero, tube di Falloppio e ovaie – può avere le mestruazioni. Anche le ragazze cisgender, i ragazzi transgender e le persone non binarie con l’apparato riproduttore femminile possono avere il ciclo.

Indice

Cosa significa avere il menarca

Il primo ciclo si presenta quando il corpo della donna è abbastanza maturo per supportare il ciclo mestruale.

Ogni mese, le ovaie producono un uovo e il rivestimento dell’utero si ispessisce. In caso di rapporto sessuale l’ovocita può essere fecondato. Un ovocita fecondato viaggia verso l’utero e si impianta nel rivestimento dell’utero, dove cresce fino a diventare un feto.

In qualsiasi momento abbia rapporti sessuali una donna può restare incinta, anche quando ha il ciclo.

Se l’ovocita non viene fecondato, l’ovocita non fecondato e il rivestimento dell’utero che non è servito per la fecondazione vengono eliminati con il flusso mestruale.

Avere il primo ciclo non ha solo a che fare con la possibilità di rimanere incinta, ma anche con i cambiamenti che avvengono nel corpo e l’adattamento agli stessi. Questi cambiamenti richiedono di capire quali prodotti utilizzare per gestire il flusso sanguigno e, in alcuni casi, affrontare i sintomi legati al ciclo.

I prodotti per gestire il flusso sanguigno includono:

È una buona idea iniziare a tenere traccia delle mestruazioni su un calendario. Tenere traccia delle mestruazioni utilizzando un calendario, un’agenda o un’app può aiutare a capire cosa è normale e cosa no per le mestruazioni.

Un ciclo mestruale normale si verifica ogni 21-35 giorni (in media 28 giorni) e dura da tre a sette giorni (in media cinque giorni). Ma per ogni donna il ciclo è diverso.

Per il primo anno o due le mestruazioni potrebbero essere imprevedibili. Poi, man mano che le mestruazioni diventano più prevedibili, ha senso cominciare a osservare eventuali sanguinamenti anomali e sapere come comportarsi qualora si verifichino.

Differenza tra mestruazioni e menarca

Il ciclo mestruale è una sequenza mensile di eventi che prepara il tuo corpo a una potenziale gravidanza, e le mestruazioni sono solo una parte del ciclo mestruale

Il menarca invece è la prima mestruazione, e questo lo rende unico.

Il primo ciclo non è solo l’inizio dell’età fertile nella donna è anche un importante marker della pubertà fisiologica.

Prima del menarca, potresti aver notato questi cambiamenti nel tuo corpo:

Il corpo può continuare a crescere dopo il primo ciclo, ma la maggior parte dei cambiamenti che la pubertà comporta avvengono prima.

Età

Il menarca si verifica tipicamente tra i 10 ei 16 anni, con un’età media di insorgenza di 12,4 anni.

Si ritiene che le condizioni socioeconomiche, la genetica, la salute generale, lo stato nutrizionale, fattori ambientali e l’esercizio fisico svolgono un ruolo sulle tempistiche.

Per esempio, il primo periodo può verificarsi precocemente nelle ragazze sovrappeso, o tardivamente per esempio nelle ragazze sottopeso o che svolgono intensa attività fisica.

Un modo per prevedere l’arrivo delle prime mestruazioni è quello di osservare i cambiamenti nel seno: il menarca di solito si verifica da 2 a 2 a 2 anni e mezzo dopo che il seno inizia a svilupparsi.

Come ritardare primo ciclo

In caso di un confermato anticipo puberale è possibile arrestare la pubertà con iniezioni dell’ormone di rilascio delle gonadotropine (GnRH), detti anche bloccanti ipotalamici, farmaci che appartengono al gruppo delle terapie ormonali. Alla sospensione della terapia ormonale lo sviluppo riprende.

Menarca precoce

Quando le prime mestruazioni compaiono prima dei 10 anni, si parla di menarca precoce.

L’insorgenza precoce del menarca è stata osservata:

Menarca tardivo

Quando le prime mestruazioni compaiono tra i 16 e i 18 anni si parla di menarca tardivo.

Amenorrea primaria è il termine usato per descrivere l’assenza di menarca in una donna adolescente che non ha avuto il primo periodo all’età di 16 anni (l’amenorrea secondaria è la cessazione delle mestruazioni per tre mesi o più dopo che è iniziata).

L’insorgenza tardiva è stata osservata:

Organi coinvolti

Oltre che dagli organi riproduttivi femminili (ovaie, tube di Falloppio, utero e vagina) il menarca è influenzato da complesse interazioni ormonali che coinvolgono l’ipotalamo, la ghiandola pituitaria e le ovaie. Anche le ghiandole surrenali, la tiroide e il pancreas hanno un loro ruolo: gli ormoni tiroidei sono necessari per le normali mestruazioni e la loro carenza o eccesso può inibire il menarca. Un aumento anomalo dell’insulina o degli androgeni surrenali può influenzare la normale produzione di estrogeni ovarici e diminuire la produzione ipofisaria di LH. Anche l’ormone leptina sembra avere un ruolo nel menarca.

Menarca, sintomi

Il menarca tende ad essere indolore e si verifica senza preavviso.Tuttavia, in vista del primo ciclo, si potrebbero notare i seguenti sintomi:

Durante il ciclo, potrebbe comparire del sangue rosso o marrone sulla biancheria intima o nella toilette dopo aver usato il bagno. Il sanguinamento potrebbe essere leggero, tanto da vedere solo poche gocce prima della fine del ciclo, oppure può iniziare leggero, diventare più pesante e poi diventare di nuovo leggero prima che finisca.

Ogni donna vive il ciclo in modo diverso, e i primi cicli sono particolarmente imprevedibili.

Cosa potrebbe fare il genitore

Informare e preparare la ragazza sono sempre delle buone idee. La prima mestruazione potrebbe essere o non essere un momento molto delicato: ogni ragazza è diversa. In ogni caso è consigliabile creare complicità, imparare ad ascoltare la propria figlia ed accettare che non è più una bambina.

Come gestirlo

Se i crampi danno fastidio, i seguenti rimedi possono aiutare:

A meno di indicazioni del medico non è consigliato l’uso dell’aspirina, che nelle persone sotto i 18 anni potrebbe provocare (anche se solo in rari casi) la sindrome di Reye.

Quanto dura

Se non vi è fecondazione il tessuto endometriale si sfalda e viene eliminato con la mestruazione, che in genere si traduce in 5 – 7 giorni di perdite ematiche di entità variabile.

Quando si regolarizza il ciclo dopo il primo periodo

La regolarità del ciclo dipende da molti fattori che devono armonizzarsi fra loro ed il corpo deve trovare un certo equilibrio.

In linea generale, le irregolarità del ciclo mestruale possono essere considerate normali nei due anni circa successivi al menarca.

Dopo, tra una mestruazione e l’altra passano, in media, 28 giorni, ma si tratta di un tempo variabile che cambia da ragazza a ragazza.

Crescita dopo menarca

Con il menarca non si interrompe la crescita.

Per queanto riguarda la crescita in termini di altezza altezza, dopo menarca assistiamo a un accrescimento medio di ulteriori 7 cm.

Primo ciclo e menopausa

Secondo uno studio australiano, rispetto alle donne entrate nella pubertà a 12 e 13 anni, le donne che hanno avuto il primo ciclo a 11 anni o prima hanno l’80% in più di rischio di entrare in menopausa prima dei 40 anni, e il 30% di rischio in più di rischio di entrare in menopausa tra i 40 e 44 anni.

Fonti

  1. Menarche (First Period): Overview, Age & What To Expect. Cleveland Clinic. Published 2022. Accessed January 3, 2023. https://my.clevelandclinic.org/health/diseases/24139-menarche
  2. Lacroix AE, Gondal H, Shumway KR, Langaker MD. Physiology, Menarche. Nih.gov. Published March 17, 2022. Accessed January 3, 2023. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK470216/
  3. Marques P, Madeira T, Gama A. Menstrual cycle among adolescents: girls’ awareness and influence of age at menarche and overweight. Revista Paulista de Pediatria. 2022;40. doi:10.1590/1984-0462/2022/40/2020494
  4. Prof.ssa Alessandra Graziottin. Pubertà precoce: come diagnosticarla, come rallentarla – Alessandra Graziottin. Alessandragraziottin.it. Published January 8, 2016. Accessed January 3, 2023. https://www.alessandragraziottin.it/it/articoli.php/Puberta-precoce-come-diagnosticarla-come-rallentarla
  5. Amenorrea. Humanitas. Published 2021. Accessed January 3, 2023. https://www.humanitas.it/malattie/amenorrea/
  6. Mishra GD, Pandeya N, Dobson AJ, et al. Early menarche, nulliparity and the risk for premature and early natural menopause. Human Reproduction. Published online January 24, 2017. doi:10.1093/humrep/dew350

A. Paparotti

Classe 1978, collabora con Gravidanza360° dal 2014. Supervisiona i contenuti del sito e gestisce i rapporti con i media. Il suo sguardo attento è sempre indirizzato sui nuovi articoli e sui trend che appassionano la community.

Continua a leggere