Il neonato al suo 2° mese

Con il secondo mese di vita, i sensi del neonato incominciano ad operare in modo più coordinato, e questo fatto facilita la sua continua scoperta del mondo che lo circonda.

Definizioni

Il termine neonato si riferisce a un bambino dalla nascita a 28 giorni, ovvero 4 settimane, di vita. La prima settimana di vita è detta periodo neonatale precoce.

Per riferirsi al bambino dal 29 giorno al 6 mese di vita è più corretto utilizzare la parola lattante. Il termine bambino è più generico e viene utilizzato in entrambe le situazioni.

Nel linguaggio di tutti i giorni, e quindi anche nelle ricerche che fate online, il termine neonato viene utilizzato come sinonimo di lattante. Per questa ragione in alcune occasioni abbiamo utilizzato la parola neonato anziché quella di lattante.

Con il secondo mese di vita sarebbe auspicabile far fare al bambino delle esperienze sensoriali, e dargli gli stimoli di cui ha bisogno.

Questo è il mese in cui iniziano le sue prime interazioni sociali, i suoi primi sorrisi e le prime “agitate” di gambe e di mani per mostrare la sua eccitazione per essere al mondo.

Questo è il periodo in cui molti genitori vorrebbero poter registrare ogni sua singola nuova esperienza: ogni suo gesto o smorfia.

Se il vostro telefonino cellulare non fosse adeguato a tale scopo, per fare tutte le foto e le riprese video/audio del caso, potrebbe più che sufficiente acquistare una fotocamera reflex o mirrorless!

Oltre che a sorridere e ad agitarsi, in questo periodo il bambino incomincia anche ad apprendere la consequenzialità degli eventi, le relazioni di causa ed effetto, ed a capire che lui stesso può «far accadere le cose».

Lo sviluppo #

5° settimana #

Questa settimana i movimenti del bambino stanno diventando sempre più consapevoli e sempre più propositivi, mentre vanno scomparendo i movimenti a scatti e casuali che lo hanno caratterizzato nelle prime settimane di vita.

I sui muscoli non sono ancora abbastanza sviluppati per supportare la testa in posizione verticale – testa che occorre perciò ancora sostenere: ma potete incoraggiarlo a fare un po’ di ginnastica in posizione di riposo, magari facendolo «volare» a pancia in giù.

6° settimana #

Durante questa settimana il sorriso del bambino diventa sempre più genuino ed irresistibile.

Ogni volta che aprirà la bocca, i suoi occhi si spalancheranno e si faranno vedere in tutta la loro grandezza.

Sempre più, lo vedrete reattivo ed in grado di far seguire una sua reazione ad una vostra azione.

Questo renderà irresistibile il vostro desiderio di sorridergli ogni qual volta gli rivolgete uno sguardo, sperando di ricevere in cambio un suo sorriso.

Stimolatelo ed incoraggiarlo quotidianamente nella sua scoperta del legame causa-effetto tra le vostre e le sue azioni.

7° settimana #

In questa settimana il bebè è occupato a studiare le relazioni – complesse – tra il mondo esterno ed i suoi propri sensi.

Egli incomincia ad associare un oggetto (come ad esempio una campanella) al suono che percepisce quando questo oggetto viene percosso.

Ad ogni scoperta, farà seguito un inevitabile suo sorriso pieno di soddisfazione.

Incomincerà anche a mostrare delle preferenze, e quindi, noterete che trova più interessanti gli oggetti tridimensionali e colorati, rispetto a quelli bidimensionali ed in bianco e nero.

8° settimana #

Durante questa settimana la testa del bambino è ancora traballante, ma i muscoli del suo collo si rafforzano di giorno in giorno.

Noterete che, dalla posizione supina incomincerà a sollevare la testa di soli 45 gradi, ma che non arriverà oltre.

E’ importante assecondarlo, metterlo nelle condizioni di mettere in pratica questa sua abilità, magari stimolandolo mostrandogli oggetti che pendolino sopra di lui, e che lo invoglino a sollevare la testa o a toccarli.

Il suo peso #

In questo periodo, il bambino dovrebbe continuare a metter su peso, settimana dopo settimana.

Seguite le indicazioni del pediatra sul come nutrirlo e sul come pesarlo, senza cadere nella tentazione di pesarlo più dello stretto necessario.

Una regola generale per quanto attiene alla pesatura del bebè è che,

Se il bebé non acquista peso come dovrebbe, assicuratevi che stia assumendo del latte a sufficienza e – se state utilizzando latte formulato – che il biberon che utilizzate funzioni a dovere.

In ogni caso, ma senza troppe preoccupazioni, contattate subito il pediatra.

A questa età il bebè deve mangiare solo latte materno o latte formulato.

Non cercate di dargli da mangiare altri cibi almeno fino al quarto, se non addirittura fino al sesto mese, perché questi potrebbero causargli dei problemi digestivi.

I giochi #

Le palestrine per i bebè #

Le apposite palestrine sono la soluzione ideale per favorire la sua gestualità e conoscenza di suoni, e per lo sviluppo delle capacità cognitive dei bimbi. Alcuni consigli :

Il giostrino per il bebè #

Le giostrine musicali aiutano al accompagnare il sonno del vostro bambino. Grazie ai loro colori e alle loro forme, favoriscono lo sviluppo del bambino aiutandolo a concentrarsi. Alcuni consigli:

Per maggiori informazioni sulle palestrine per bebè vedi quest'altro articolo

I succhietti #

Per un neonato, succhiare è una cosa istintiva, naturale.

Per i neonati il succhietto ha un effetto calmante e rilassante, e svolge anche un ruolo fondamentale nello sviluppo della bocca e della dentatura dello stesso.

Per maggiori informazioni sui succhietti per bebè vedi quest'altro articolo

I giocattoli portatili #

Anche i giocattoli portatili servono stimolare la creatività dei bambini, e servono loro ad imparare giocando. Alcuni consigli:

Coordinamento mani-occhi #

A questa età i neonati non sanno ancora che le loro mani sono una parte di loro stessi, è possono quindi utilizzare una mano per giocare con l’altra, quasi fosse un giocattolo.

Quindi, un giocattolo da poter essere tenuto in pugno – come un sonaglio – aiuta il bambino a capire che quelle piccole mani gli appartengono.

Un sonaglio il quale una volta scosso produce un suono, fa capire al bambino che è stato lui a produrre quel rumore. Questa è un’altra grande scoperta a cui il piccolo risponderà con un sorriso.

Per i primi sei mesi, i bambini usano i loro occhi e le loro mani separatamente: il bambino tocca le cose senza guardare, oppure le guarda senza toccarle.

Finché persisterà questa separazione dei sensi, il bambino resterà un’osservatore passivo del mondo, invece di un partecipante attivo.

Una delle più grandi sfide del primo anno di vita, è quella relativa allo sviluppo della coordinazione tra le mani e gli occhi.

Al fine di poter esplorare a fondo il mondo, il piccolo bebè dovrà vincere questa piccola grande sfida, e per farlo ha bisogno dei suoi giochi (e di voi)

Ricordate sempre che giocare è il « vero lavoro» del bambino. Un bambino che vuole giocare sta facendo il suo lavoro ed, in questo, va supportato ed assecondato.

Voler giocare ed esplorare il mondo non è un suo capriccio.

Riferimenti bibliografici
  1. Pierce M. Your Guide to Baby’s Weight Gain. Parents. Published October 9, 2014. Accessed August 27, 2021. https://www.parents.com/baby/development/growth/baby-weight-gain/

Altri lettori anno trovato interessanti anche i seguenti articoli:

Di: Adele Paparotti / Pubblicato: / Aggiornato: