9° – Nona settimana di gravidanza

Alla nona settimana di gravidanza il feto ha già imparato a succhiarsi il pollice, ad ingoiare il liquido amniotico, a muovere la testa avanti ed indietro; così come a muovere la lingua, chiudere la mascella, sospirare ed allungarsi. [1]

Per effetto di questi enormi cambiamenti che avvengono nel feto e di quelli che si stanno verificando nel tuo corpo è possibile che alla 9° settimana tu ti senta piuttosto affaticata e che aumentino la nausea, il vomito ed il malessere mattutino. Però é il momento in cui devi tenere duro.

A seconda dell’intensità dei malesseri di cui sopra, potresti non aver voglia di mangiare nulla.

Il profumo di limone può essere efficace nel ridurre la nausea e il vomito. [2]

Il tuo utero è cresciuto ulteriormente, ed ora è grande all’incirca come un pompelmo, al suo interno il feto misura circa 38 mm (questa è la cosiddetta CRL -crown rump length, la lunghezza vertice-sacro). [3]

Come conseguenza di ciò anche il tuo giro-vita sta aumentando e, con molta probabilità, il tuo volto sarà diventato più rotondo e più dolce.

Il feto alla nona settimana

lo sviluppo dei suoi organi sensoriali

Gli occhi del nascituro presentano già una loro propria pigmentazione, mentre i piccoli lobi delle orecchie sono visibili dall’ecografia.

Il tuo bambino ha sviluppato anche una lingua con delle piccole papille gustative. [4]

lo sviluppo del viso

I suoi occhi sono ora coperti con palpebre ben formate ma chiuse, palpebre che non si apriranno prima dell’inizio del terzo trimestre.

Gli altri tratti caratteristici del suo viso, come la bocca, le labbra, il naso e la fronte, continuano a crescere ed a distinguersi; anche i denti continuano a crescere.[5]

lo sviluppo degli arti

Le piccole braccia e gambe in cui i polsi e le caviglie crescono velocemente, già fanno sembrare il tuo bambino una miniatura dell’essere umano.

Un’ecografia in questo periodo mostra chiaramente delle increspature alla fine di mani e di piedi che marcano gli spazi dove si formeranno le dita.

Il tuo bambino inizierà ora a crescere di dimensioni ed a prendere peso, mentre continua a svilupparsi velocemente tutto il suo corpo.[1]

lo sviluppo del sistema nervoso

Durante la nona settimana di gravidanza, il cervello, i nervi, ed il midollo spinale del bambino continuano a formarsi.

lo sviluppo degli organi interni

Tutti i principali organi interni, compresi cuore, polmoni, reni, ed intestino, sono già nella loro posizione e si stanno sviluppando, come pure i muscoli.

Il cuore è già diviso in quattro cavità, e le sue valvole iniziano a svilupparsi. Il battito cardiaco in queste settimane si aggira sui 170-180 battiti al minuto. [3]

Ancorché con una ecografia sia ancora troppo presto per individuare il sesso del bambino, è già iniziato lo sviluppo dei suoi organi genitali.

La placenta è già sufficientemente sviluppata per occuparsi della produzione della maggior parte di ormoni e nutrienti e poi di liberarsi di prodotti di scarto. La placenta produce anche gli estrogeni ed il progesterone, che regolano la maggior parte dei cambiamenti che avvengono durante la gravidanza.

9° - Nona settimana di gravidanza

Il feto durante questa settimana

Cosa avviene nel corpo della donna

L’incremento del volume sanguigno continua a sottoporre a un maggior sforzo gli organi del tuo corpo, e questo comporta la comparsa di vari sintomi della gravidanza.

Rispetto alle precedenti settimane, il corpo cambia: nella nona settimana si hanno i seni più pieni, ed un aumento di peso. Ciò perché il tuo corpo continua a prepararsi alla nascita e al successivo allattamento del bambino.

Tuttavia è anche possibile che ci possa non essere un aumento del peso, specialmente soffri spesso di nausea.

Come puoi notare anche dal graduale aumento di gonfiore del tuo ventre, il tuo utero continua a crescere: è grande quasi quanto un piccolo melone.

In relazione ad una serie di fattori correlati alla posizione del bambino nel grembo materno, ed alla tua altezza, durante questa settimana potresti incominciare già a notare un rigonfiamento della pancia.

Se ancora non lo possiedi, ti consigliamo di dotarti di un cuscino per la gravidanza. Ce ne sono di tutti i gusti e per tutte le esigenze: dal cuscino mini al cuscino total body.

L’ecografia alla 9° settimana

nona settimana di gravidanza

Ecografia durante la 9 settimana di gravidanza (clicca per ingrandire). Fonte: daddyhoodtranscribed.wordpress.com

Oltre al piccolo cuore che batte, un’ecografia può mostrare il bambino che già fa dei piccoli movimenti.

Ma il feto è ancora troppo piccolo per far sì che tu possa sentirlo. Potresti essere in grado di sentire il battito del bambino per mezzo di un’ecografia Doppler.

Tuttavia ricorda che, a volte, l’ecografia fatta nella nona settimana potrebbe mostrare un sacco gestazionale vuoto. In rari casi ciò potrebbe essere dovuto ad una gravidanza extrauterina o da un aborto spontaneo. Nella maggior parte dei casi, però ciò si verifica quando la donna pensa che la propria gravidanza sia più avanzata di quello che effettivamente è. In questi casi un’ecografia eseguita tra qualche settimana mostrerà (con successo) il bambino.

I sintomi in questa fase delle gravidanza

Come nelle precedenti settimane, responsabile della maggior parte dei sintomi che tu avverti e l’aumento dei livelli ormonali, associato all’aumento del volume sanguigno.

Durante questa settimana la maggior parte delle donne continua ad essere soggetta ai disturbi mattutini (nausea e vomito) associati al mal di testa, a vertigini, a flatulenza, a bruciori di stomaco, a gonfiore [8], a dolori addominali o crampi, ed a dolori lombari [9].

Altri sintomi comuni che si presentano durante questa settimana sono costituiti da:

  • Gonfiore alle vene, soprattutto di quelle delle mani e dei piedi (a causa dell’aumento del volume sanguigno che in una donna sana può aumetare quasi del 50% rispetto a prima e dopo la gravidanza) [10].
  • Epistassi [11].
  • Sbalzi d’umore,  spesso accompagnati da pianto improvviso. La gravidanza è un periodo di transizione per la donna, ma è anche un periodo molto stressante e accompagnato da grandi cambiamenti ormonali. Questo può comprensibilmente portare a flutuazioni di umore [12]
  • Diarrea e costipazione.
  • Minizione frequente.
  • Sanguinamento vaginale o spotting leggero. Secondo uno studio americano del 2010, lo spotting leggero, specialmente se senza dolore e che dura solo un giorno o due, non aumenta il rischio di aborto al di sopra del rischio di base (cioè il rischio per le donne che non presentano questo sintomo). [13]
  • Stanchezza e fatica.
  • Voglie e avversioni nei confronti dei cibi [14, 15].
  • Perversione del senso del gusto.
  • Gonfiore ai seni.
  • Salivazione eccessiva.
  • Maggiore sensibilità all’olfatto.
  • Acne e cambiamenti cutanei significativi. La gravidanza è associata a complessi cambiamenti endocrinologici, immunologici, metabolici e vascolari che possono influenzare la pelle e altri organi in vari modi. Durante la gravidanza oltre il 90% delle donne ha cambiamenti cutanei significativi e complessi. Discuti con il tuo medico riguardo la sicurezza e l’efficacia dei trattamenti per l’acne durante la gravidanza. [16, 17].
  • Dolori articolari.
  • Prurito soprattutto su pancia e seni. Il prurito interessa il 20% delle donne in gravidanza. In genere il prurito in gravidanza è associato alla pelle secca, ma esistono altre condizioni tipiche di questo periodo che possono causare il prurito. [18]
  • Naso chiuso. La rinite in gravidanza è dovuta all’effetto colinergico diretto dell’estrogeno, poiché inibisce l’acetilcolinesterasi, provocando congestione vascolare e aumento dell’attività delle ghiandole della mucosa. [19]
  • Bruciori  allo stomaco. [20, 22]
  • Insonnia, causata da uno o più dei cambiamenti fisici sopra elencati, ma soprattutto dalla pancia più gonfia.

Man mano che la pancia cresce, per dormire potresti trovare estremamente utile utilizzare un cuscino per gravidanza.

Una gravidanza gemellare aumenta il rischio di tali sintomi in ragione dei maggiori livelli di HCG [21].

Tuttavia, durante la nona settimana è anche perfettamente normale avere pochi, o nessun sintomo. Quindi, non c’è nulla di cui preoccuparsi se non ti si senti incinta in questa fase.

Alcuni consigli per la gestione dei sintomi

  • Salivazione eccessiva: lavati i denti un paio di volte al giorno con un collutorio alla menta.
  • Bruciore di stomaco, avversioni alimentari e flatulenza:
    • mangia 5-6 pasti piccoli, anziché 3 pasti abbondanti,
    • evita di distenderti dopo aver mangiato dei cibi grassi o  dei cibi piccanti;
    • bevi un po’ di acqua e limone per eliminare l’eventuale sapore «sgradevole» dalla bocca.
  • Reflusso gastrico durante la notte: non dormire né prona né completamente supina, ed utilizza un doppio cuscino.
  • Indigestione e bruciore di stomaco: mastica una gomma senza zucchero o assumi degli antiacidi [23] (consulta il dottore prima di assumere gli antiacidi).
  • Congestione nasale: bevi tè decaffeinato e brodo di pollo(24). Per aiutare a diminuirne i sintomi puoi anche provare ed utilizzare un vaporizzatore o un umidificatore.
  • Cambiamenti del seno: indossa reggiseni di sostegno per gravidanze.
  • Insonnia: prova ad andare a letto presto, in modo da dormire a sufficienza. Evita di usare il computer prima di andare a dormire, in quanto potrebbe interferire col tuo sonno (25).

Segnali a cui è bene prestare una particolare attenzione

  • Forte sanguinamento vaginale: potrebbe indicare l’esistenza di complicazioni, come gravidanza ectopica e aborto spontaneo[26].
  • Perdite biancastre, giallastre o marroni, maleodoranti: potrebbero indicare l’esistenza di una infezione in atto.
  • Nausea e vomito forte (più di 3-4 volte al giorno) che interferiscono con la tua “routine” quotidiana: ciò potrebbe portare ad una grave disidratazione, e ad una perdita di peso che può danneggiare il feto. [6] Altrimenti, di per sè, avere nausea e vomito non comporta nessun rischio per il feto. [7]
  • Febbre sopra i 39 °C,  accompagnata da gravi dolori articolari ed eruzioni cutanee: potrebbe indicare l’esistenza di una infezione in atto.
  • Sensazione di bruciore o dolore mentre si fa l’urina: potrebbe dipendere da un’infezione delle vie urinarie.
  • Forte mal di testa od emicrania: potrebbe  essere causata dalla pressione alta o da una preeclampsia.
  • Gonfiore unilaterale alle gambe: potrebbe indicare l’esistenza di un coagulo di sangue.
  • Dolore addominale o pelvico persistente.
  • Perdite di coaguli o di tessuti: potrebbero essere degli indici di un aborto spontaneo.
  • Affaticamento accompaganto da debolezza muscolare, malessere generale, formicolio delle dita e disturbi respiratori. In tal caso potresti avere la sindrome di Guillain-Barré (GBS). L’incidenza di questo disordine del sistema nervoso è di un 1,2 – 1,9 casi su 100 mila persone all’anno. [24] Per il resto ricorda comunque che – soprattutto a causa dei cambiamenti ormonali – è normale sentirsi stanche, se non addiritttura esauste, durante la gravidanza, specialmente nelle prime 12 settimane. L’unica risposta è riposare il più possibile. [25]
  • Improvvisi problemi di vista.[8]

Curiosità e consigli per questo periodo

  • In questo periodo, in cui ti senti stanca ed affaticata, potrebbe venirti la tentazione di tenere le spalle incurvate e di piegarti in avanti.
    • E’, invece, importante che tu curi il tuo portamento: mantieni una postura eretta, con “petto in fuori” e sguardo alto.
    • Non sei una persona «malata», ma stai per mettere al mondo una nuova creatura: vivi il momento con il giusto orgoglio e lascialo trapelare dal tuo corpo e la tua postura!
  • In questo periodo il  nascituro, inizia a succhiarsi il pollice e potrebbe deglutire il liquido amniotico.
  • Incomincia anche a muovere la testa avanti ed indietro, ad aprire e chiudere la mascella, a  muovere la lingua, a sbadigliare, a sospirare ed a sgranchirsi.
  • Se sei nella dolce attesa di due gemelli, potresti sentirti consigliare di mangiare per tre. Nulla di più falso.
  • In tal caso, coordinati piuttosto con il tuo medico, ed eventualmente anche con un nutrizionista, per evitare di mangiar troppo e di aumentare di troppo di peso.
  • In questa settimana non  è ancora possibile individuare il sesso del nascituro: i suoi genitali esterni, infatti, non saranno distinguibili ancora per qualche settimana.

Altri consigli utili per una gravidanza serena ed un bambino sano

  • Se hai più di 35 anni, è necessario che tu ti coordini con il tuo ginecologo per eseguire gli screening di diagnosi prenatale che vengono effettuati tra la nona e la sedicesima settimana di gravidanza.
  • Segui una dieta sana, contenente alimenti ricchi di calcio come broccoli, formaggio e sardine. [9]
  • Non indossare degli indumenti troppo stretti, soprattutto in vita, che potrebbero fare una pressione prolungata sulla tua pancia.
  • Cerca di stare comoda e, se ti possibile, prediligi l’abbigliamento premaman e, comunque, la comodità.
  • Programma una o più visite dal tuo dentista: la gravidanza agisce negativamente sui denti e, quindi, occorre che te ne prenda maggiormente cura.
  • Considera la possibilità di iscriverti ad un corso preparto.
  • Bevi liquidi a sufficienza per evitare la disidratazione. Fai attenzione alle bevande zuccherate (come i succhi di frutta o le bevande gassate): un’elevata assunzione di zucchero durante la gravidanza può aumentare il rischio che la tua prole sviluppi atopia e asma. [26]
  • Quando sei stanca, riposati: devi accettare il fatto che il tuo corpo sta compiendo un grande lavoro, e che ciò ti porta via tante energie.
  • Presta attenzione alle infezioni del tratto urinario.
  • In questo periodo infatti aumenta il rischio di infezioni all’apparato urinario. E, nel caso se ne verifichi una, contatta subito il tuo medico: un’infezione mal trattata può causare gravi danni, come delle patologie renali o un parto prematuro.
  • Oltre a continuare – o iniziare – una “routine” di esercizi fisici leggeri, considera anche la possibilità di iscriverti a un corso di yoga prenatale.
  • Tra i vari sport prediligi (se ti piace) il nuoto che, all’azione tonificante dell’acqua fresca, aggiunge i benefici della movimentazione delle spalle e delle braccia che rinforzano i muscoli delle braccia e del busto.
  • Non dimenticarti di assumere gli integratori consigliati dal medico (acido folico, ecc.).
  • Anche se bere un bicchiere di vino ogni tanto non compromette il feto, in questa e nelle prossime settimane, è raccomandabile alcool con molta moderazione.

Video: ecografie alla 9° settimana gravidanza

Prodotti che potrebbero interessarti