La pancia dura in gravidanza

La gravidanza è sicuramente un periodo di gioia nella vita di una donna. Tuttavia, questa felicità è accompagnata anche da situazioni di disagio come sono la nausea mattutina, i capillari nelle gambe, e la sensazione di una pancia dura.

Sei incinta, ed ogni giorno che passa la tua pancia ti sembra pesare come un macigno? Oppure ti sembra di avere in grembo un pallone duro?

Si tratta di sensazioni molto comuni durante la gravidanza: avere la pancia dura quando si è incinte è molto comune e capita a quasi a tutte le donne in dolce attesa.

pancia dura in gravidanza

Pancia dura, o pancia gonfia?

Durante le prime settimane di gravidanza, la pancia non subisce nessun particolare cambiamento, e quindi è difficile avvertire questa sensazione di avere la pancia dura.

Invece, più comune quella di avere la pancia gonfia. Quindi è perfettamente normale che durante le prime settimane o i primi mesi di gravidanza tu possa sentire la tua pancia gonfia, poiché il corpo femminile va incontro a dei grossi cambiamenti, specialmente ormonali.(1)

Pancia dura, o contrazioni?

Se l’indurimento della pancia è dovuto alle delle contrazioni, di solito l’indurimento dura per pochi secondi, e successivamente la pancia si rilassa da sola.

Potresti avvertire delle contrazioni se senti una tensione che parte dal fondo dell’utero e cresce di intensità fino ad assomigliare ad un crampo.

Se invece noti che l’indurimento dura di più o addirittura per un giorno intero, non si tratta di  contrazioni.

Le cause della pancia dura

  • L’utero – Una pancia dura può essere semplicemente un disturbo legato all’attività contrattile dell’utero. Il bambino cresce nell’utero -che è posizionato nella cavità pelvica tra la vescica e l’intestino retto- e la circonferenza della vita incomincia ad espandersi accompagnando la crescita del bambino e dell’utero. Quindi la causa principale della pancia dura è dovuta al fatto che l’utero comincia ad applicare una pressione sull’addome e tende ad espanderlo. Il più delle volte si tratta di un leggero iper-tono costante, vale a dire che  la donna percepisce una tensione fissa, quando sta troppe ore in piedi o vive una situazione di stress.(3)
  • Lo sviluppo dello scheletro fetale – Di solito le donne incinte avvertono un’indurimento della pancia nel periodo del secondo trimestre di gravidanza, quando lo scheletro del feto si sviluppa e si espande. Se senti un’indurimento solo da una parte della pancia, probabilmente è solo il tuo bambino che punta i piedi o le mani, oppure che si stiracchia: prova allora a massaggiare delicatamente la parte, e vedrai che tutto tornerà nella norma.
  • Una costipazione – Un’altra causa che può stare alla base della pancia dura è dovuta ad una dieta inappropriata, troppo povera, o a delle abitudini alimentari sbagliate come il mangiare troppo in fretta. Se consumi il cibo troppo velocemente, è possibile che poi tu soffra di costipazione. Anche il consumo di bevande gassate può portare all’indurimento della tua pancia. Allo scopo di evitare questi problemi di digestione, alle donne incinte viene solitamente consigliato di consumare dei cibi ad alto contenuto di fibre.
  • Smagliature – Un’altra causa dell’indurimento della pancia può dipendere dalla formazione di smagliature. Queste smagliature si possono prevenire massaggiando delicatamente l’area con una crema topica a base di vitamina A.

Alcune cose che è bene sapere

  • Durante la gravidanza la pancia dura può differire in relazione alla tipologia fisica di ogni singola donna. Di solito, quelle magre avvertono nei primi giorni di gravidanza una sensazione di indurimento a livello dello stomaco, mentre le donne più grasse avvertono un’indurimento nel corso del terzo trimestre.(1)
  • Se ti trovi nelle ultime settimana di gestazione, non si tratta di un problema di pancia dura, ma di contrazioni: se queste progrediscono con intervalli sempre più brevi, fino a 10 o 5 minuti tra una contrazione e l’altra, è il caso di andare in ospedale, perché potresti aver iniziato il travaglio.(4)
  • Solo un ginecologo, può fare una diagnosi distintiva della tua situazione mediante una visita adeguata e una cervicometria, o un’ecografia transvaginale per la misurazione della lunghezza del collo uterino.

Fonti

  1. http://www.pianetamamma.it/gravidanza/gravidanza-a-rischio/pancia-dura-in-gravidanza-che-significa.html
  2. http://www.dolceattesa.com/gravidanza/pancia-dura-in-gravidanza_salute-ed-esami
  3. http://www.passionemamma.it/2015/06/pancia-dura-in-gravidanza-e-una-contrazione/
  4. http://www.pianetamamma.it/gravidanza/gravidanza-a-rischio/pancia-dura-in-gravidanza-che-significa.html
Articolo aggiornato il: agosto 7, 2017 at 16:52 pm

Articoli e approfondimenti