Accessori per il neonato

Scaldabiberon: i vantaggi, ed offerte di alcuni modelli

Tra tutti gli accessori del corredo per i neonati, lo scaldabiberon non viene ritenuto quello più utile.
Tuttavia una volta che lo avrete provato, ne apprezzerete tutti i vantaggi, e vi sarà difficile farne a meno.

Lo scaldabiberon

Lo scaldabiberon è un elettrodomestico accessorio che serve per riscaldare in modo uniforme e veloce il latte e le pappe dei neonati:

  • permette ai genitori di preparare alla giusta temperatura il pasto del loro bimbo, tra le mura domestiche come pure in occasione di un viaggio,
  • fa sì anche che vadano di pari passo sia il benessere del bebè che la praticità nel gestirlo da parte dei genitori.

I vantaggi dovuti al suo utilizzo

Ecco i tre principali vantaggi che si possono ottenere dal suo utilizzo.

1) il controllo della temperatura del latte e delle pappe

Uno saldabiberon ha innanzitutto la funzione di far fronte all’esigenza del bebè di assumere il latte ad una temperatura di 37 gradi  – che poi è all’incirca la nostra temperatura corporea – così che possa mantenere intatte le sue proprietà nutrizionali ed evitando nel contempo i rischi di lesioni o di scottature.

Infatti, non è consigliabile la pratica di riscaldare il biberon o la pappa del bimbo per mezzo di un forno microonde o con dell’acqua bollente.

Si tratta di consuetudini piuttosto diffuse che però non consentono un controllo preciso della temperatura degli alimenti che si stanno riscaldando, consuetudini che quindi potrebbero comportare anche un deterioramento consistente delle proprietà nutritive degli alimenti stessi.

2) rapidità della loro preparazione

Un altro dei fattori che rendono vantaggioso l’utilizzo di uno scaldabiberon è la velocità con cui ci consente di preparare una pappa, in modo che anche il bebè più impaziente non si agiti troppo.

Si tratta di una qualità molto apprezzata dai genitori perché, in pochi minuti e con estrema facilità, possono preparare il pasto per il bimbo alla temperatura che desiderano senza dover utilizzare pentole o di altri sistemi di riscaldamento poco pratici, che finiscono invariabilmente per causar loro perdite di tempo: basta un click su un pulsante.

3) sicurezza nelle operazioni di preparazione

Per preparare nel cuore della notte un biberon per un bimbo che piange perché affamato, e per prestargli attenzione ed allo stesso tempo avere le mani libere e non impegnate in operazioni troppo laboriose, è essenziale per i genitore che è ancora semi-addormentato: questa della sicurezza è una delle cose che non è meno importanti delle precedenti.

La scelta dello scaldabiberon

Quanto alla sua scelta, per prima cosa occorre verificare la compatibilità dello scaldabiberon prescelto con i biberon che poi verranno utilizzati. Ci sono infatti molti tipi di diversi di scaldabiberon.

È importante optare per quei tipi che non lasciano che la pappa o il latte si scaldino troppo oppure troppo poco.

Il mercato offre un’ampia scelta di scaldabiberon, con forme e colori tra i più disparati.

Design a parte, sono da preferire in ogni caso i modelli,

  • tecnologicamente all’avanguardia,
  • che siano dotati di display con timer minuti e secondi e che siano programmabili,
  • che siano dotati di un avviso acustico di raggiungimento della temperatura desiderata,
  • con spegnimento automatico al termine del riscaldamento.

Alcuni scaldabiberon funzionano semplicemente mediante il collegamento con una presa di corrente. Altri sono di tipo termico, e funzionano a vapore immettendovi all’interno dell’acqua.

I modelli migliori consentono d’immagazzinarne al loro interno una certa quantità di cibo liquido evitando di doverlo poi fare ad ogni successivo utilizzo.

Oltre agli scaldabiberon, si possono trovare in commercio anche alcuni accessori che “seguono” il bimbo nella sua crescita, che sono in grado cioè di scaldare anche altri alimenti, per esempio i vasetti di omogeneizzati.

Lo scaldabiberon per le trasferte

Abbiamo descritto lo scaldabiberon in relazione al suo normale utilizzo in ambito domestico. Ma come fare in occasione di trasferte prolungate o in occasione di veri e propri viaggi o vacanze?

A questo scopo non potevano certamente mancare i modelli di scldabiberon per auto che, mediante il loro collegamento alla presa accendisigari della vettura, ci danno le stesse prestazioni degli scaldabiberon classici.

Il benessere del bimbo, garantito dalla giusta temperatura del sui pasto, non verrà meno in nessun luogo ed in nessuna circostanza; ed il vostro piccolino potrà gustarsi il suo pasto senza che voi siate costretti a fermarvi.

Trattandosi di dispositivi portatili e quindi generalmente di dimensioni inferiori rispetto a quelli da impiegare in casa, questi potrebbero implicare la necessità di essere abbinati a dei biberon di dimensioni altrettanto contenute.

Alcuni suggerimenti utili

Molti scaldabiberon continuano a rilasciare del calore, una volta spenti.

Perciò è raccomandabile togliere il biberon dallo scaldabiberon, specialmente se questo ha appena riscaldato del latte, nel quale – alla temperatura di 40° – iniziano i processi di perdite nutrizionale e di fattori immunologici.

Alcuni dei suoi componenti si possono facilmente smontare e quindi anche facilmente lavare.

Per fare delle pulizie più accurate si consiglia di utilizzare dell’aceto bianco e ciò al fine di eliminare completamente gli eventuali residui calcarei.

Quando lavate lo scaldabiberon, fate attenzione a quelle sue parti che contengono del materiale elettrico.

Dove poterlo acquistare

Ci sono molti tipi e modelli di scaldabiberon, ed anche molto diversi tra loro. Ecco una lista di alcuni di quelli che si possono acquistare anche online.

Articolo di Aida. Data di pubblicazione: 30 Luglio 2016. Ultima modifica: 11 Ottobre 2019.

Se vuoi continuare a seguirci puoi farlo su Facebook