Sindrome del tunnel carpale in gravidanza

Pubblicità

Se durante la gravidanza hai le tue mani che sono doloranti, che formicolano o sono intorpidite, è molto probabile che queste tue condizioni siano dovute alla sindrome del tunnel carpale.

Questa sindrome del tunnel carpale è molto comune in gravidanza.

Si verifica quando nei tessuti del polso si accumula del fluido (edema), il quale comprime un nervo chiamato nervo mediano, che innerva la mano e le dita causando questo modo un formicolio.

Potresti anche notare che la presa della tua mano è più debole, e che ti è più difficile muovere le dita.

La sindrome del tunnel carpale si verifica solitamente nel secondo o nel terzo trimestre. Se l’hai già avuta durante la prima gravidanza, probabilmente la avrai poi anche nelle successive gravidanze.

La sindrome del tunnel carpale può protrarsi o svilupparsi anche nei giorni successivi alla nascita del bambino.

Solitamente la sindrome del tunnel carpale è peggiore nella mano dominante, in particolare nell’indice e nel dito medio, anche se può colpire tutta la mano.

Può essere particolarmente dolorosa quando ti svegli la mattina, perché durante la notte le mani rimangono chiuse.

É più probabile la sindrome del tunnel carpale che sviluppi se nella tua famiglia c’è una storia di questa sindrome, o se hai avuto problemi alla schiena, al collo o alle spalle.

Il nervo mediano infatti attraversa la parte superiore della cassa toracica prima di scorrere lungo il braccio. Quindi l’esistenza di un problema in quelle zone a monte, come la rottura di una clavicola, o un colpo di frusta aumentano le probabilità di sviluppare la sindrome del tunnel carpale.

Anche se durante la gravidanza accumuli troppo peso, è più probabile che tu sviluppi una sindrome del tunnel carpale. Questo può succedere se:

Queste condizioni infatti apportano del peso supplementare sulle spalle, sulle costole e sulle braccia.

La sindrome del tunnel carpale comporta molti disagi, ma solitamente non è una condizione grave. Probabilmente noterai un miglioramento entro i tre mesi dalla nascita del bambino, quando i livelli ormonali e la ritenzione di liquidi tornerà normale.

Come prevenire questa sindrome #

I rimedi naturali per contrastare i sintomi #

Altri lettori anno trovato interessanti anche i seguenti articoli:

Di: Adele Paparotti / Pubblicato: