Stitichezza in gravidanza

Pubblicità

Nel periodo della gravidanza è  un fatto più che normale avere dei momenti di stitichezza. Se capita anche a te non ti devi sentire isolata, anzi devi sapere che, stando alle statistiche, è talmente diffusa dal interessare quasi una donna in dolce attesa su due.

Perché è così comune in gravidanza attraversare una o più fasi di stitichezza? La risposta non è univoca, perché a causarla ci sono più fattori concorrenti.

Il primo fattore responsabile della stitichezza è il «solito» aumento del progesterone, un’ormone steroide il quale, tra le altre cose ha un’effetto miorilassante sui muscoli in tutto il corpo, compresi quelli del tratto digestivo (grazie al progesterone, che riduce l’intensità delle contrazioni peristaltiche, il cibo passa attraverso l’intestino più lentamente. Questa lentezza fa si che aumenti anche il tempo in cui le sostanze nutritive ingerite restino a contatto con l’intestino, e conseguentemente, raggiungere il tuo bambino). Nelle prime settimane di gravidanza -agli alti livelli di progesterone nel sangue – si aggiungono anche le frequenti nausee che disincentivano la futura mamma a bere liquidi, il che non fa altro che aumentare il rischio di stitichezza.

Il secondo fattore da tenere in considerazione è che (ovviamente)  con il passare delle settimane e poi dei mesi, durante la gravidanza l’utero tende a ingrandirsi andando ad occupare parte dello spazio dove normalmente si trova l’intestino, rubandogli quindi una parte  «terreno» per lavorare.

Infine, ultimo e terzo fattore, che interviene nell’ultima parte di gravidanza  è l’incremento dei livelli circolanti di aldosterone (un ormone steroideo) che possono anch’essi rappresentare un prezioso alleato della stitichezza.

Dovrai quindi proprio rassegnarti a futuri mesi di stitichezza e, magari, anche alla formazione di fastidiose emorroidi? Assolutamente no! Ci sono tante piccole accortezze e «trucchi» che potresti adottare per vivere meglio  senza incorrere in inutili rischi, per te  ma anche per il feto. Te ne indichiamo alcuni.

Grazie ad un semplice bracciale anti-nausea sarai in grado di stare meglio e bere più volentieri.

Altri lettori anno trovato interessanti anche i seguenti articoli:

Di: Adele Paparotti / Pubblicato: