Vai al testo
Gravidanza 360° logo

Tummy time: cosè, come organizzarsi e quali sono i benefici

Tummy time: cosè, come organizzarsi e quali sono i benefici

Il tummy time è il tempo in cui il bambino da sveglio viene posizionato sulla pancia per un breve periodo di tempo.

I bambini dormono molto e, come probabilmente già saprai, per ridurre il rischio di sindrome della morte improvvisa del lattante (SIDS) dovrebbero sempre essere messi a dormire sulla schiena.

Ma durante la giornata è anche opportuno lasciargli guardare il mondo da un punto di vista completamente diverso: da disteso sulla pancia. Oltre a dargli la possibilità di avere un punto di vista diverso sul mondo, il tempo a pancia in giù (tummy time) li aiuta anche con lo sviluppo della testa e del collo e li aiuta a rafforzare la testa, il collo, le braccia e le spalle.

Puoi anche iniziare a concedergli del tummy time il giorno in cui lo porti a casa dall'ospedale, appoggiandolo sul petto. Inizia con pochi minuti un paio di volte al giorno. Man mano che il tuo bambino cresce, sarà in grado di rimanere a pancia in giù per un periodo di tempo più lungo. Ricorda che durante il tummy time il bambino deve essere costantemente supervisionato.

I vantaggi del tummy time

Il tummy time è importante per lo sviluppo del bambino in quanto:

  • lo aiuta a sviluppare forti muscoli del collo e delle spalle
  • promuove le capacità motorie di base
  • può aiutare a prevenire la sindrome della testa piatta
  • aiuta il bambino a sviluppare la forza necessaria per rotolarsi, sedersi , gattonare e infine camminare.

Come fare il tummy time

Metti il bambino sulla pancia quando è sveglio, magari dopo il cambio del pannolino, il bagno o il pisolino. Tuttavia, dovresti evitare il tummy time subito dopo aver mangiato: per alcuni bambini, sdraiarsi sulla pancia quando è piena può interrompere la digestione e questo potrebbe produrre gas o vomito.

Il modo tradizionale per iniziare il tummy time è stendere una coperta o un materassino sul pavimento in un'area chiara e piatta e semplicemente adagiare il bambino sulla pancia.

Inizia con 1-3 minuti e aumenta gradualmente ogni giorno o comunque ogni settimana.

Fallo fino a tre volte al giorno. È importante trovare il tempo per il tummy time ogni giorno.

Puoi anche provare a usare cuscino per l'allattamento al seno se al tuo bambino sembra piacere: metti il cuscino sul pavimento sopra una coperta, quindi posiziona il bambino sulla pancia sopra il cuscino, con le braccia e le spalle appoggiate sopra.

Assicurati di tenere d'occhio il bambino in ogni momento.e riposizionarlo se inizia a scivolare lungo il cuscino.

Durante il tummy time puoi mettere i giocattoli (purché adatti all'età) alla portata del bambino. Puoi anche leggergli una fiaba o mettergli un libro con delle foto all'altezza degli occhi perché possa guardarlo: questo potrebbe aiutarlo anche a sviluppare la vista. Puoi anche sdraiarti o sederti sul pavimento accanto a lui.

Se inizia a sembrare assonnato mettilo disteso sulla schiena nella culla. Questo è il modo e il posto più sicuro per farlo dormire.

Durata del tummy time in base all’età

All'inizio, i bambini appena nati, possono tollerare il tummy time solo per 1 o 2 minuti. Dopo le prime settimane di vita, sopportano tranquillamente anche una quindicina di minuti.

Alcuni bambini all'inizio odiano davvero il momento della pancia, specialmente se aspetti troppo a lungo per provarlo. Alla fine, il tuo bambino potrebbe abituarsi al tummy time e lo tollererà di più.

Quando il tuo bambino avrà 5-6 mesi, probabilmente rotolerà da davanti a dietro. Quindi torneranno in avanti e potrebbero anche essere in grado di sollevarsi in posizione seduta da soli. Puoi ancora dare loro l'opportunità di passare il tempo a pancia in giù dopo che hanno raggiunto queste fasi di sviluppo. Il tummy time può aiutarli a continuare a sviluppare i muscoli necessari per:

  • seduto per periodi di tempo più lunghi
  • strisciando
  • a passeggio

Quando il tummy time è sconsigliato

In rari casi, l'ora della pancia potrebbe non essere sicura, ad esempio se il bambino:

  • è nato prematuro
  • ha una disabilità o una condizione di salute mentale
  • ha una malattia da reflusso

Se non sei sicuro che il momento della pancia sia giusto per il tuo piccolo, parla con il pediatra del bambino.

A cura di: Adele Paparotti
Ultima revisione dell'articolo: 2022-02-24