Uova in gravidanza: sì o no?

Durante la gravidanza fa bene mangiare le uova, purché queste siano completamente cotte o pastorizzate: le uova contengono 13 diverse vitamine e minerali, grassi omega-3, antiossidanti e sono una ricca fonte di proteine di qualità, essenziali per il sano sviluppo del feto.

Uova in gravidanza: sì o no?
Di A. Paparotti •  Aggiornato: 01/03/23 •  9 min di lettura

La gravidanza aumenta il fabbisogno nutrizionale di una donna, in particolare quello di nutrienti come proteine e acidi grassi omega-3 nonché quello di vitamine e minerali, quali calcio, vitamina D, acido folico, ferro e zinco.

Grazie al loro profilo nutrizionale, le uova sono un’ottima scelta alimentare durante tutta la dolce attesa, purchè vengano mangiate con moderazione e rispettando i requisiti di sicurezza.

Di seguito vediamo come mangiare le uova in gravidanza e cosa fare per non correre alcun rischio alimentare. Nel fare ciò ricordiamo le informazioni presenti su questo sito sono realizzate a solo a scopo educativo e informativo. Si raccomanda di consultare sempre il proprio medico quando si hanno domande o dubbi riguardanti la propria salute e quella del feto.


In sintesi
Le donne incinte possono mangiare uova purché queste siano completamente cotte o pastorizzate. Si consiglia alle donne di mangiare le uova solo se sono state ben cotte ad almeno 71°C. Nel caso di uova sode, in camicia o fritte, ciò significa fino a quando l’albume non si è rappreso e il tuorlo è coagulato. Ciò significa anche evitare le uova crude in alimenti come aioli, maionese fatta in casa, pastella per torte o mousse. La maionese e l’aioli acquistati in commercio sono generalmente sicuri in quanto sono trattati termicamente per distruggere eventuali batteri potenzialmente dannosi. Ovviamente è necessario controllare le date di scadenza dei prodotti prima dell’acquisto e del consumo.

Indice

I benefici del mangiare uova quando si è incinta

Poiché sono ricche di proteine di qualità e nutrienti essenziali, le uova forniscono un ottimo alimento da includere in una dieta bilanciata che contribuisca alle esigenze nutrizionali quotidiane di una donna durante la gravidanza.

Contengono elevate quantità di colina, un nutriente che svolge un ruolo importante nello sviluppo del cervello e del midollo spinale del feto.

Oltre all’assunzione di integratori di acido folico, il consumo di colina durante la gravidanza può ridurre il rischio di difetti del tubo neurale. A differenza dell’acido folico, la colina si trova raramente nei multivitaminici della gravidanza, quindi è importante consumare regolarmente cibi contenenti colina, come le uova.

Le uova sono anche ricche di acidi grassi omega-3 noti come DHA . L’acido docosa esaenoico (DHA) lavora a stretto contatto con la colina per migliorare lo sviluppo del cervello e supportare lo sviluppo cognitivo. A parte il pesce crudo e altri frutti di mare, le uova sono uno dei pochi alimenti che contengono una notevole quantità di questo nutriente, il che le rende un’ottima aggiunta alla dieta prenatale.

Il consumo di uova fornisce alle donne incinte anche una buona fonte di vitamina D. Le uova possono fungere da valida alternativa alla vitamina D per le donne intolleranti al lattosio e che non possono consumare latticini. In gravidanza la vitamina D è fondamentale per:

La maggior parte della vitamina D nelle uova è concentrata nei loro tuorli, il che rende necessario mangiare l’uovo intero piuttosto che solo l’albume.

Insieme alla vitamina D, le uova contengono le altre vitamine liposolubili: A, E e K. La vitamina A è particolarmente importante per le donne in dolce attesa: supporta la normale crescita e lo sviluppo di cuore, polmoni, reni, occhi e altri organi del feto. Assumere la giusta quantità di vitamina A aiuta anche la donna a mantenere attivo il proprio metabolismo, che è particolarmente cruciale durante la gravidanza. Le uova contengono ottime quantità di vitamina A e suoi precursori (β carotene).

Le uova sono un ottimo alimento per soddisfare il notevole fabbisogno proteico delle donna incinte, fabbisogno che aumenta soprattutto nel terzo trimestre di gravidanza: le uova forniscono tutti e nove gli amminoacidi essenziali in una forma altamente biodisponibile.

L’elevata quantità di proteine ​​​​presente nelle uova può anche aiutare ad alleviare i comuni sintomi della gravidanza, come frequenti voglie di cibo, bassa energia e rapido aumento di peso. Secondo un recente studio, le donne incinta che mangiano uova a colazione mangiano meno durante il giorno e sperimentano meno voglie e si sentono più piene e sazie durante il giorno, senza sperimentare cali di energia.

Le uova poi sono ricche di colesterolo buono (HDL). Lungi dall’essere intrinsecamente cattivo, il colesterolo svolge un ruolo fondamentale nell’aiutare il corpo a costruire le cellule e promuovere la normale funzione neurale. Circa il 23% del colesterolo nel nostro corpo si trova nel cervello, rendendo fondamentale per le donne incinte consumare abbastanza colesterolo per aiutare i loro feti a sviluppare un cervello sano.

Oltre alle vitamine e ai nutrienti sopra menzionati, le uova sono ricche di molti altri nutrienti. In particolare, le uova contengono due antiossidanti, la luteina e la zeaxantina, che sono indispensabili per lo sviluppo sano degli occhi e della vista. Entrambi questi antiossidanti si accumulano nella retina dell’occhio. La luteina è stata persino rilevata nel tessuto oculare fetale in utero e sembra essere particolarmente importante per il corretto sviluppo della vista..

Infine, le uova contengono anche altri nutrienti importanti per la gravidanza, come iodio, acido folico e ferro.

Benefici delle uova per il feto in via di sviluppo

Come abbiamo anche accennato poc’anzi, le uova contengono sostanze nutritive che aiutano la crescita e lo sviluppo del feto: sono ricche di sostanze nutritive come la vitamina B12 e la colina, che contribuiscono entrambi a un sano sviluppo del cervello del futuro nascituro; sono un’ottima fonte di proteine, un altro nutriente essenziale per la crescita e lo sviluppo della pelle delle ossa e dei muscoli del feto

Quante uova in gravidanza?

Durante la gravidanza, le uova sono un ottimo modo per aiutare a soddisfare le esigenze nutrizionali quotidiane.

Le donne incinte possono gustare le uova ogni giorno come parte di una dieta sana ed equilibrata che includa anche molta verdura, frutta, cereali integrali e una varietà di alimenti ricchi di proteine come uova, carne magra, pollo, pesce, legumi, noci e semi, nonché grassi sani come avocado e olive.

Le donne che hanno il diabete gestazionale o hanno elevati livelli di colesterolo LDL dovrebbero tuttavia limitare l’assunzione di uova a 7 a settimana.

Come preparare le uova durante la gravidanza

Per beneficiare dei nutrienti presenti nella uova in tutta sicurezza è necessario:

Uova crude in gravidanza: cibi da evitare

Abbiamo già detto sopra che bisogna evitare di mangiare uova crude o comunque poco cotte. Purtroppo alcune ricette sono realizzate con uova volutamente poco cotte. Questi cibi vanno evitati in gravidanza. Tra le cose da evitare, ad esempio, ci sono:

La maggior parte dei condimenti commerciali, della maionese, delle salse e dei dessert sono realizzati con uova pastorizzate che sono sicure da mangiare.

Come conservare correttamente le uova

Conservare le uova nel modo giusto è un componente chiave per evitare dei rischi. La corretta conservazione delle uova comporta il rispetto di alcune semplici regole, tra cui:

Come maneggiare le uova crude durante la cottura

Per assicurarti di evitare situazioni di rischio è consigliabile lavarsi le mani sia prima di rompere le uova sia subito dopo averle rotte.

Indipendentemente dal fatto che tu stia cucinando, dovresti lavarti accuratamente le mani ogni volta che tocchi un uovo crudo. Così facendo si riducono al minimo le tue possibilità di contrarre malattie di origine alimentare.

Una volta che sei pronta per iniziare a cucinare, assicurati di utilizzare solo utensili che sono stati puliti con acqua calda e sapone.

Quando rompi le uova con cui stai cucinando, fai attenzione a non schizzare uova crude sugli utensili puliti o su altri cibi.

Dopo aver finito di cucinare, assicurati di pulire accuratamente gli utensili, i piani di lavoro e qualsiasi altra superficie della cucina con acqua calda e sapone.

Si tratta di accortezze semplici, ma che a qualcuno potrebbero sembrare eccessive. Tuttavia le probabilità ed i rischi di contrarre alcune malattie in gravidanza rendono tutte queste accortezze necessarie.

Conclusioni

Per la donna incinta seguire una dieta equilibrata è fondamentale, sia per la sua salute che per quella del feto. Le uova possono benissimo far parte del regime alimentare quotidiano di una futura mamma e possono essere gustate bollite, fritte, strapazzate. L’importante è assicurarsi che siano ben cotte: questo semplice accorgimento riduce il rischio di contrarre una malattia di origine alimentare, che è l’ultima cosa da auguarsi durante la gravidanza.

Fonti

  1. Ministero della Salute. Aspetti di sicurezza nella gestante – Donna in gravidanza. Salute.gov.it. Published 2021. Accessed January 3, 2023. https://www.salute.gov.it/portale/nutrizione/dettaglioContenutiNutrizione.jsp?lingua=italiano&id=5508&area=nutrizione&menu=vuoto&tab=3
  2. Elango R, Ball RO. Protein and Amino Acid Requirements during Pregnancy. Advances in Nutrition: An International Review Journal. 2016;7(4):839S844S. doi:10.3945/an.115.011817
  3. Visentin CE, Masih S, Plumptre L, et al. Maternal Choline Status, but Not Fetal Genotype, Influences Cord Plasma Choline Metabolite Concentrations. The Journal of Nutrition. 2015;145(7):1491-1497. doi:10.3945/jn.115.211136

A. Paparotti

Classe 1978, collabora con Gravidanza360° dal 2014. Supervisiona i contenuti del sito e gestisce i rapporti con i media. Il suo sguardo attento è sempre indirizzato sui nuovi articoli e sui trend che appassionano la community.

Continua a leggere