14° – Quattordicesima settimana di gravidanza

Se  leggi questa pagina è (probabilmente) perché hai terminato la 13° settimana di gravidanza , e con essa  anche il primo trimestre , e stai per entrare nel secondo trimestre di gravidanza, il periodo «preferito» dalla maggior parte delle future mamme.

Il secondo trimestre di gravidanza  è meno problematico, quello coi sintomi più leggeri e con alcuni «segnali fisici migliori».

Lo sviluppo del bambino nella 14° settimana

lo sviluppo degli organi interni

Gli organi in crescita del feto, come il fegato ed i reni, continuano a «far pratica»  nella produzione rispettivament di bile e di urina, mentre la milza sta iniziando a produrre i globuli rossi(1).

Continua la crescita della prostata nei feti maschi, mentre nelle femmine le ovaie iniziano gradualmente a spostarsi all’interno della pelvi(2).

Sono già al loro posto la trachea, l’esofago, le corde vocali, e la laringe, e sono pronte a svilupparsi ulteriormente.

Per il feto non è tuttavia ancora possibile emettere alcun suono, in quanto si trova ancora immerso nel liquido amniotico(3).

lo sviluppo dell’encefalo

Il suo encefalo è ora abbastanza sviluppato da mandare degli impulsi regolari sollecitando i muscoli facciali: infatti, il  bambino già può cambiare espressione, strizzando gli occhi, corrucciandosi, e facendo delle smorfie(4).

lo sviluppo delle ossa

Il tessuto connettivo, sparso nel corpo del feto, con l’inizio del processo di ossificazione inizia a trasformarsi in ossa (5).

L’indurimento dell’osso è una procedura lunga e complessa, che continua anche dopo la nascita del bambino ed anche fino all’età adulta.

lo sviluppo facciale

La crescita del suo palato si è ora completata. I suoi muscoli facciali continuano ancora a crescere.

I suoi riflessi di suzione aiutano la sua crescita muscolare(6).

Il collo in crescita, lo aiuta a sollevare il mento dal petto.

Gli occhi e le orecchie si trovano ora quasi nelle loro posizioni definitive(7).

la crescita di capelli e di peli

La sua pelle trasparente viene gradualmente coperta da un sottile strato di peluria (detto lanugo) che mantiene la temperatura corporea fetale(8).

Questa è anche la settimana in cui, assieme a delle minuscole sopracciglia, i capelli spuntano dalla testa del tuo bambino(9).

Sia il colore che l’aspetto dei suoi capelli, molto probabilmente cambieranno completamente dopo la nascita.

quattordicesima settimana di gravidanza

Sviluppo del feto nella 14° settimana di gravidanza (clicca sull’immagine per ingrandire).

le dimensioni del bambino

Il  bambino ora è grande quasi come un limone; é lungo 8.6 centimetri circa, e pesa circa 42.5 grammi(10).

I cambiamenti nel corpo della donna

La pelle attorno al tuo addome, ha già iniziato a stirarsi attorno alla schiena ed al torace per far spazio all’utero, che è in costante crescita(11).

Quando premi delicatamente l’area sopra il pube nel basso addome, puoi addirittura sentire il fondo dell’utero (il suo punto più alto)(12).

Cerca di fare scelte alimentari sane  in modo da evitare di aumentare troppo di peso, specialmente ora che le tue repulsioni alimentari hanno finalmente iniziato a scomparire.

L’aumento di peso ideale, in questa fase va dai 2 ai 4 chilogrammi circa ma anche di meno, nelle donne in sovrappeso od obese(13).

La tua pancia continua a crescere. Sta iniziando ad essere più evidente, e probabilmente ora preferirai indossare dei pantaloni più comodi rispetto ai soliti jeans.

Tuttavia, ci vorranno ancora alcune settimane prima che gli estranei possano notare che sei incinta(14).

Se sei incinta di gemelli, o se non sei alla tua prima gravidanza, il tuo pancione potrebbe apparire prima con più evidenza.

L’ecografia alla 14° settimana

ecografia alla 14 settimana di gravidanza

foto flickr di penelope waits distribuita con licenza Creative Commons (BY) – clicca per ingrandire

Un’ecografia eseguita in questa settimana mostra il tuo bambino che muove le mani e le gambe, ed anche che succhia il suo minuscolo pollice(15).

Potresti anche notare l’indurimento e la crescita delle sue ossa(16).

Un’ecografia Doppler ti permetterà di udire il battito cardiaco del tuo bambino che -al momento- si presenta come una serie di palpitazioni veloci.

Sebbene alcuni genitori desiderino conoscere qual è il sesso del loro bambino osservandone i genitali grazie all’ecografia, spesso nel corso della quattordicesima settimana di gravidanza è ancora troppo presto per poterlo determinare(17).

E’ consigliabile quindi aspettare ancora qualche settimana, così da non correre il rischio di sbagliarsi.

In questa settimana, il  dottore potrebbe raccomandarti di sottoporti ad un tri-test o ad uno screening del siero materno. Il test del siero serve per controllare lo sviluppo fetale, e per individuare eventuali difetti come la sindrome di Down(18).

I sintomi della 14°settimana

I tuoi maggiori livelli di energia(19), il tuo maggior appetito(20),  la diminuzione della nausea mattutina(21) sono alcune delle cose più apprezzate del secondo trimestre che sta iniziando.

Con lo spostamento dell’utero dalla pelvi e dalla vescica(22) , ad una zona più appropriata dell’addome, molti altri sintomi – come l’insonnia e le minzioni frequenti –  iniziano a migliorare.

Ad ogni modo, nella quattordicesima settimana i sintomi della gravidanza più comuni sono:

  • costipazione (per effetto dell’ormone relaxina, che rallenta le funzioni intestinali)(23);
  • dei crampi ai muscoli delle gambe (per effetto degli ormoni della gravidanza, che rallentano la circolazione sanguigna)(24);
  • indigestioni, bruciori di stomaco, meteorismo e flatulenza (in quanto l’utero in crescita, si muove verso l’alto nell’addome, facendo pressione sul tratto gastrointestinale)(25);
  • una mancanza di fiato;
  • sintomi simil-influenzali, tra i quali un naso congestionato o che sgocciola, gli starnuti e la tosse(26);
  • mal di testa od emicrania;
  • vertigini e svenimenti;
  • mal di schiena(27);
  • dolori muscolari ed articolari;
  • un dolore al legamento rotondo dell’utero (spesso sul lato destro, in quanto l’utero tende ad inclinarvisi)(28);
  • un dolore al coccige;
  • dei cambiamenti nella pelle, come la comparsa di acne, esantemi, nevi (o nei), oppure il cosiddetto «bagliore da gravidanza»;
  • delle smagliature (specialmente attorno alla pancia ed al seno);
  • una sensazione di prurito attorno alla pancia, al petto ed alle gambe;
  • continui cambiamenti al seno;
  • degli sbalzi d’umore(29);
  • vasi sanguigni rigonfi ed evidenti, più frequentemente sulle gambe; noti come vene varicose (causati dell’aumentato flusso sanguigno)(30):
  • salivazione eccessiva(31).

Sintomi a cui occorre fare attenzione

Ora che sei entrata nel secondo trimestre di gravidanza, le probabilità che si verifichino delle complicazioni, come un aborto o una gravidanza ectopica,  calano considerevolmente (più del 75% degli aborti si verifica, infatti, entro i primi tre mesi)(32).

Tuttavia, ciò non significa che tu non debba prestare attenzione ad eventuali segnali di allarme:

  • crampi addominali intensi o dolore alla parte bassa della schiena, con o senza altri sintomi come nausea;  febbre e brividi;
  • qualsiasi tipo di sanguinamento vaginale, anche a macchioline;
  • peggioramento delle nausee mattutine(33);
  • improvvisa debolezza o estremo affaticamento, assieme ad altri sintomi come la tachicardia, il respiro irregolare, i brividi ed cambiamenti nella visione(potrebbe indicare shock)(34);
  • dolore addominale, accompagnato da mal di testa intenso, vertigini, cambiamenti della visione, nausea eccessiva e vomito (potrebbero indicare ipertensione o preeclampsia)(35);
  • secrezioni vaginali flebili, chiare o  di color paglia (potrebbero indicare perdite di liquido amniotico);
  • sensazione di bruciore durante la minzione, mal di schiena, dolore durante i rapporti sessuali (potrebbero indicare un utero retroverso)(36);
  • dolore o bruciore durante la minzione, dolore al basso addome o alla schiena, secrezioni vaginali aumentate, nausea, febbre, sangue o muco nelle urine: potrebbero essere indici di  infezioni ai reni(37), al tratto urinario(38) o candidosi(39).

Alcuni consigli utili per una gravidanza serena e un bambino sano

Continua a seguire una dieta completa e sana, in quanto il tuo bambino sta ancora ricevendo dalla placenta tutti i nutrienti a lui necessari(40).

Pratica delle tecniche di rilassamento e di yoga(41).

Nel caso di crampi muscolari intensi, consulta il tuo medico in relazione ad una eventuale tua necessità di aumentare le assunzioni  di potassio e di calcio.

Alcune donne affermano che bere del latte o mangiare frutta, come banane e fragole, aiuta  a ridurre il dolore(42)

Impiega l’energia che hai recentemente ritrovato o che stai per ritrovare per per fare  degli esercizi  fisici leggeri, come camminare, nuotare e fare attività aerobica a basso impatto.

Evita di usare  degli spray nasali antistaminici o qualsiasi altro medicinale da banco per gestire la tua eventuale congestione e secchezza nasale: opta, se del caso, per un umidificatore o per della vaselina(43).

Lavati le mani spesso; tieni con te prodotti igienizzanti; evita di condividere cibo e bevande con chiunque in modo da evitare di essere contagiata da delle malattie batteriche o virali comuni, come il raffreddore e l’influenza(44).

Evita di adottare diete particolari allo scopo di  perdere peso, anche se sei in sovrappeso o stai aumentando di peso troppo: consulta piuttosto il tuo dottore sul come aumentare di peso in modo sano durante tutta la gravidanza(45).

Video di ecografie nella 14° settimana

Prodotti che potrebbero interessarti

  • Approfondimenti

  • Riferimenti bibliografici e risorse esterne